Come organizzare un viaggio in Turchia

Estesa tra Europa e Asia, la Turchia è un paese bellissimo che vanta una lunghissima storia, una cultura millenaria ma anche paesaggi davvero mozzafiato. Per questo la Turchia è una destinazione che affascina e incanta tutti i suoi visitatori. Da sempre la Turchia è stata la casa di diversi popoli e importanti dominazioni come quella romana e quella ottomana che hanno fortemente influenzato questo territorio.

Per molti un viaggio in Turchia comincia da Istanbul, nota anche come Costantinopoli, città dalla storia antica e un vero e proprio incrocio di culture e religioni. Divisa tra il Mar Mediterraneo e il Mar Nero, tra Europa e Asia, Istanbul è l’unica metropoli al mondo che si estende su due continenti. Istanbul è una città che ha contrassegnato la storia della Turchia, e non solo, dato che è stata capitale di tre importanti regni: quello Romano, quello Bizantino e, infine, quello Ottomano.

organizzare viaggio Turchia

Organizzare un viaggio in Turchia

Organizzare un viaggio in Turchia è un’esperienza emozionante, che richiede una pianificazione accurata per assicurarsi di sfruttare al meglio tutto ciò che il paese ha da offrire. Per esempio, prima di tutto è importante capire il periodo di viaggio per poter programmare al meglio le tappe. La Turchia è un paese davvero esteso che vanta diverse tipologie di clima; in base alla zona l’estate può essere molto calda mentre l’inverno molto freddo così le mezze stagioni risultano spesso come le più consigliate. Tuttavia, è importante anche considerare il periodo del ramadan, il mese sacro per i musulmani durante il quale alcune attività potrebbero avere orario ridotto.

Dove dormire

Se decidete di soggiornare a Istanbul, la vibrante capitale, troverete molti hotel che offrono viste mozzafiato sul Bosforo e strutture nella zona più antica della città con un ottimo rapporto qualità prezzo. A Istanbul si può passare dallo spendere 20 euro a notte in ostello o semplice struttura a +100 euro in alberghi di catene internazionali. Nelle altre parti del paese l’offerta è forse un po’ più limitata, ma non per questo di qualità inferiore. Per un’esperienza davvero autentica, infatti, consiglio di considerare anche soggiorni in alloggi tradizionali come i riad ottomani o le case di pietra in Cappadocia. Sono avventure che non si dimenitcano! Molte agenzie e piattaforme, come Voyage Privé, offrono numerose scelte ed esperienze che possono accontentare tutti i gusti e le necessità. In questo modo se scegliete la Turchia per le vostre vacanze non ve ne pentirete!

Come raggiungere la Turchia

La maggior parte dei viaggiatori raggiungono la Turchia in aereo atterrando all’aeroporto di Istanbul, che in realtà vanta ben due scali: il nuovo Aeroporto di Istanbul (nella parte europea) e dall’Aeroporto Internazionale di Istanbul-Sabiha Gökçen (nella parte asiatica). Sembra distante la Turchia ma in realtà grazie ai voli diretti della Turkish Airlines e Pegasus Airline che partono da diverse città italiane si può raggiungere il paese anche in meno di tre ore. Una volta in Turchia il modo migliore per muoversi è sicuramente l’aereo grazie ai numerosi voli interni a basso costo, in alternativa si può noleggiare una macchina o affidarsi ai numerosi tour. Per spostarsi tra le località ci sono anche i dolmuş, ovvero dei minibus che collegano diverse località turche con un percorso prestabilito. È sicuramente una scelta economia ma richiede anche molto tempo a disposizione.

I voli rappresentano spesso il costo più alto durante un viaggio in Turchia. Soprattutto dopo la pandemia il costo dei biglietti aerei è decisamente aumentato, ma si possono trovare ancora buone offerte soprattutto se si prenota per tempo. Per preparare al meglio la valigia per questa esperienza ecco alcuni accessori sono utili in un viaggio.

Istanbul Moschea Blu

I luoghi imperdibili

Organizzare un viaggio in Turchia vuol dire anche scegliere le giuste tappe dell’itinerario, in base al tempo a disposizione, al periodo dell’anno e ai propri interessi. La Turchia è una terra ricca di tesori storici e paesaggi spettacolari che meritano di essere esplorati. Uno dei siti più iconici è senza dubbio Istanbul, con i suoi monumenti storici come la Basilica di Santa Sofia, la Moschea Blu e il Palazzo di Topkapi. Da non perdere anche una visita al Gran Bazar di Istanbul e un tour in barca lungo lo stretto del Bosforo. Altre tappe molto interessanti in città sono la Cisterna Basilica, struttura sotterranea fatta costruire da Giustiniano nel VI secolo, e la Torre di Galata che permette di ammirare la città dall’alto.

Ma la Turchia offre molto di più. La Cappadocia, ad esempio, con le sue straordinarie formazioni rocciose note come Cammini delle Fate e le città sotterranee, che sono stati dichiarati Patrimonio UNESCO, è un’altra meta imperdibile. Qui c’è anche la possibilità di fare un tour in mongolfiera all’alba pera ammirare questo panorama di grande fascino dall’alto. A questa molti uniscono Pamukkale nota per i suoi bellissimi paesaggi naturali e le piscine termali; anche questa località insieme alla cittadina di Hierapolis è considerata anche Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Chi dopo tanto viaggiare vuole rilassarsi in qualche località di mare può raggiungere le cittadine di Fethiye, Antalya o Bodrum, conosciuta ora come la “Saint Tropez turca”. In genere un viaggio in Turchia dura all’incirca 10 giorni e tocca queste mete:

  • Istanbul 3-4 giorni: per visitare la città, fare la crociera sul Bosforo e un tour dei dintorni
  • Cappadocia 3 giorni: visita al Museo a cielo Aperto di Goreme, alle città sotterranee e giro in mongolfiera. (Attenzione perchè le mongolfiere non partono in caso di maltempo. Per cui non tenete questa attività per ultima giornata).
  • Pamukkale – Hierapolis 2 giorni: visita al Parco Archeologico di Hierapolis e alle piscine termali di Pamukkale
organizzare viaggio Turchia: Cappadocia

Le città storiche

Per i viaggiatori interessati alla storia e alla cultura, la Turchia è una destinazione che ha molto da offrire. Efeso, un tempo una delle città più grandi dell’antica Grecia. Ora un sito archeologico ben conservato, con strutture come il Tempio di Artemide (considerata una delle Sette Meraviglie del mondo antico) e la Biblioteca di Celso che testimoniano il suo glorioso passato. Allo stesso modo, la città di Troia, famosa per la leggendaria guerra raccontata nell’Iliade di Omero, offre ai visitatori l’opportunità di esplorare le rovine della città e immergersi nella mitologia greca. Oltre a queste è giusto citare anche Smirne o Izmir che custodisce un’antica agorà, diversi siti storici e musei di grande interesse.

organizzare viaggio Turchia: Efeso

La delizia dei sapori autentici

Organizzare un viaggio in Turchia significa anche provare la sua ricca cucina. I piatti tradizionali più famosi sono forse il kebab o meglio il Döner Kebab e la “pizza” turca chiamata Pide. Poi, ci sono altre prelibatezze come le Kofte ovvero delle polpette di carne, la Çorba, una zuppa di lenticchie rosse e limone, e il dolma, un involtino di riso racchiuso in una foglia di vite. (Si trova spesso anche in Grecia e in altri paesi della zona!)

La cucina turca è ricca di sapori e aromi unici che soddisfano tutti i palati. Le visite ai mercati locali e ai ristoranti tradizionali sono fondamentali: dovete assolutamente includerle nel vostro itinerario! Oltre ad essere molto buono, infatti, mangiare in Turchia è anche molto conveniente: con 10-15 euro al giorno si può mangiare benissimo.

viaggio in turchia: Altre informazioni utili

Chi sta organizzando un viaggio in Turchia dovrebbe a mio parare considerare anche il fattore abbigliamento. La Turchia è un paese a maggioranza musulmana per cui nonostante non sia necessario indossare il velo è consigliato avere dell’abbigliamento adeguato. In generale sono da evitare capi succinti o scollati, pantaloncini troppo corti. Per entrare nelle moschee, inoltre, le donne devono avere capo e spalle coperti e i pantaloni sotto il ginocchio, regola quest’ultima anche per gli uomini. Per entrare nei luoghi di culto è necessario togliersi le scarpe.

In Turchia si usa come moneta la Lira turca. Nelle città ci sono diverse attività di cambio valuta ma anche bancomat dove poter prelevare. La carta di credito viene accettata molto a Istanbul soprattutto nei ristoranti più grandi e più frequentati, mentre le città con piccole strutture preferiscono contanti. Uffici di cambio sono presenti anche in aeroporto ma hanno di solito un tasso meno conveniente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!