Zhujiajiao

Zhujiajiao: il villaggio sull’acqua

Zhujiajiao è una famosa “water city” un piccolo ma pittoresco villaggio a circa 40km dalla metropoli di Shanghai. La cittadina antica si snoda tra piccole viette e ponti, corsi d’acqua e paesaggi suggestivi.

Zhujiajiao

Qui potete ritrovare un po’ di fascino dell’antica Cina, un’atmosfera di altri tempi, potete perdervi tra le viette un po’ come a Venezia, fare un giro con le tipiche barche del posto e guardare il villaggio con altri occhi.

Come arrivare a Zhujiajiao

Potete raggiungere la cittadina con autobus, o in taxi.

Io ho preso autobus n° 48 dalla fermata vicino a People’s Square a 普安路延安东路 (Pu an lù, yán’an dong lù) costo del biglietto per Zhujiajiao è di circa 12yuan. Ci sono anche altre linee e autobus che vi possono portare alla città sull’acqua, vi consiglio di chiedere aiuto al vostro hotel, o all’Ufficio turistico situato nel Bund. Il viaggio in autobus dura circa un’oretta.

ZHUJIAJIAO

Zhujiajiao

L’ingresso al villaggio sull’acqua è gratuito, non serve pagare il biglietto per girare tra le vie e i ponticelli, entrare nei negozietti di souvenir, farsi trasportare dai profumi della cucina cinese, e magari alla fine riposarsi in una tipica casa del tè.

Questa città antica è caratterizzata da circa una trentina di ponti che collegano tra di loro le isolette, e da canali solcati da tipiche barche in legno. Il ponte principale e uno dei più antichi è il Fangsheng bridge, lungo 70m e alto 5,8m, è caratterizzato da  grandi archi. È spesso molto affollato, perché in una posizione strategica per fotografare i canali della città.

Zhujiajiao

Zhujiajiao

Il modo migliore per visitare la città forse è proprio dai canali.

Una volta arrivati al villaggio all’Ufficio Turistico vi potranno spiegare che, ingresso alla città e gratuito, ma esistono anche tre tipi di itinerari a pagamento, che vanno dai 30 agli 80 RMB a persona.

I tre itinerari comprendono la visita a diverse attrazioni della città come templi, gallerie d’arte e giardini antichi, nell’itinerario da 80 RMB è compreso anche un giro in barca.

Se siete interessati a fare il giro in barca e a visitare la città da questa prospettiva vi consiglio vivamente di acquistare quest’itinerario, considerando che il tour in barca acquistato in uno dei piccoli porti vi costerà comunque 80RMB, ma non avrà compreso biglietto alle altre attrazioni come Kezhi Garden, Yuanjin Buddhist Temple, City God Temple, Y-Art Gallery… e molto altro. L’ingresso a queste attrazione è comunque possibile senza acquistare nessun itinerario tramite pagamento del biglietto nel posto.

Zhujiajiao
Kezhi Garden

 Zhujiajiao  Zhujiajiao

A Zhujajiao potete respirare ancora un po’ di quell’atmosfera tipica della Cina antica, il tempo sembra essersi fermato. Camminando per le piccole viette potete riassaporare un po’ di magica atmosfera: osservare lo street food, farvi avvolgere dal mix di profumi e odori della cucina cinese, ascoltare la gente del posto suonare antichi strumenti musicali. Qui potete rifugiarvi se volete scappare dalla caoticità delle metropoli come Shanghai, qui potete rifugiarvi se volete respirare un’aria e un’atmosfera diversa.

IMG_0205

Zhujiajiao

Un mio consiglio è quello di evitare le visite durante il week-end, in quanto la città diventa un’attrazione turistica molto gettonata, e rischia di esser troppo affollata per poter godere della sua vera atmosfera.

C’è da dire che questa piccola cittadina antica, ormai divenuta località turistica, è caratterizzata anche da aree ormai in completo degrado, tralasciate e abbandonate, che invece dovrebbero essere tutelate e più protette come un vero patrimonio. Modernità, metropoli e alti grattacieli stanno lasciando sempre meno spazio a quelle che erano aree più tradizionali e più tipiche, penso dunque che quanto sia rimasto come testimonianza della vera Cina e della tradizione debba essere in qualche modo salvaguardato e protetto.

Zhujiajiao

Zhujiajiao

Qui al villaggio potete trovare numerosi ristoranti cinesi, case per degustare diversi tipi di tè, ma anche molto street food tipico. Nell’ultimo periodo è stato oggetto di costruzione anche una parte moderna e nuova attigua al villaggio. Qui gli edifici sono in stile moderno e “occidentale”, qui potete trovare Starbucks Caffè, e altri bar e ristoranti con menù più “occidentali”.

Zhujiajiao

Zhujiajiao

 

Nonostante tutto io sono rimasta positivamente colpita e toccata da questa cittadina, da come qui a pochi chilometri dalla megalopoli di Shanghai, si possa respirare un’atmosfera diversa più “lenta” e ammirare con occhi diversi anche le cose più semplici.

Questo per me è stato una scoperta non solo in un posto nuovo, ma anche un viaggio nel tempo e un viaggio all’interno di me stessa, che mi ha permesso di vedere e percepire coma la Cina sia spesso un insieme di contraddizioni, di contraddizione affascinanti e spesso misteriose.

E voi avete altre piccole cittadine del cuore, che vi hanno permesso di viaggiare nel tempo?

 

5 commenti su “Zhujiajiao: il villaggio sull’acqua

  1. Mi piace il tuo style personalizzato, le foto sono bellissime! Continua “story telling”, con i tuoi occhi, con il tuo cuore, più personali è più universali!

  2. Il tuo post, così particolare e invitante, mi ha ricordato una cittadina non lontana da Hangzhou, in Cina, dove ancora si respira l’atmosfera del passato. Ci sono stata anni fa e – vergogna – non ricordo il nome. Non l’ho annotato, persa com’ero a godermi questo scorcio di vecchia Asia… e continuo a pensarci. Perciò ho apprezzato in modo particolare la tua descrizione di Zhujajiao e le splendide foto (sono ravioli quelli nel bambù?) 🙂

    • Ciao! Grazie mille per il tuo commento mi fa molto piacere! 🙂 Come cittadina dall’atmosfera simile a Zhujiajiao, vicino ad Hangzhou conosco Wūzhèn.. può essere che tu sia stata lì? 😉 C0munque quelli dentro il bambù erano dei buonissimi ravioli! 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: