Weekend in Val d’Orcia: Pienza e San Quirico

L’itinerario on the road di cui vi voglio parlare oggi ci porta in Toscana in particolare nella zona della Val D’orcia tra le città di Pienza e San Quirico. Qui si possono trovare sicuramente luoghi indimenticabili che vale la pena visitare anche avendo anche solo un paio di giorni a disposizione

Noi siamo partiti da Firenze, e in auto ammirando il bellissimo panorama offerto dalle colline senesi, ci siamo diretti verso Pienza e San Quirico.

La Val d’Orcia per il suo paesaggio è stata riconosciuta  nel 2004 patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco.

Non solo destinazione estere, anche l’Italia ha un bellissimo patrimonio che vale la pena visitare e scoprire

 

 

Pienza

Anticamente chiamata Corsignano, Pienza  è la città che ha dato i natali a Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II, nel 1458.

Pienza è appunto la città di Pio, e proprio Papa Pio II ha voluto che la città fosse ristrutturata, secondo i canoni del Rinascimento, da Bernardo di Matteo Gambardelli detto il Rossellino, allievo del famoso Leon Battista Alberti,

È ideale girare la città a piedi, fermarsi ad ammirare Piazza Pio II, il centro della città in cui si possono visitare la cattedrale di Santa Maria Assunta o Duomo di Pienza, e Palazzo Piccolimini. Palazzo Piccolomini, è stato costruito su tre piani, in pietra viva lavorata, con all’interno un bellissimo giardino pensile.

tramonto Pienza

Per mangiare noi ci siamo fermati al “Sette di Vino” in centro a Pienza. Un posto carino dove assaporare buonissimi prodotti locali.

 

San Quirico

San Quirico è un paese di origine etrusca, che ha acquisito importanza per la sua posizione lungo la via Francigena, una direttrice storica che attraversa la Toscana da nord a sud, che era una volta (ed è tutt’ora) percorsa da pellegrini e viaggiatori diretti verso Roma. Questo territorio rappresenta il cuore della Val d’Orcia.

San Quirico è circondata da uno splendido paesaggio tipico toscano, con alti cipressi e con le colline che assumono colori diversi in base alla stagione. 

 Cipressi Pienza Val d'Orcia

Lungo la strada che porta a San Quirico avete la possibilità di fermarvi per ammirare, i Triboli, i cipressi ormai famosi in tutto il mondo, tanto che sono considerati il simbolo paesaggistico della Toscana. I cipressi si trovano in cima ad una piccola collina, che è parte di un gruppo collinare che divide la Val d’Orcia dalla Valle dell’Ombrone. È un posto meraviglioso in cui vi consiglio di prendervi del tempo per una passeggiata all’aria aperta percorrendo questo sentiero. Cipressi San Quirico

Mentre percorrete la strada che da Pienza vi porta a San Qiurico potete fermarvi a visitare anche la bellissima Cappella della Madonna di Vitaleta. La cappella posta sotto tutela dall’UNESCO, sembra risalire al Cinquecento, ed è di proprietà privata, è accessibile tramite una piccola strada sterrata.

Val d'Orcia Chiesa Madonna Vitaleta
Cappella della Madonna di Vitaleta

Percorrendo la strada da Pienza verso San Quirico, potete fermarvi anche a Terrapille. Questo bellissimo angolo di Paradiso è anche la località dove sono state girate alcune scene del film Il Gladiatore di Ridley Scott. Il film che vede come protagonista l’attore Russell Crowe , ha vinto 4 premi oscar nel 2001, e 2 Golden Globe. Tra le scene più significative del film che sono state girate in Toscana troviamo la scena della mano che accarezza dolcemente un campo di grano, le scene dove si vede la casa di Massimo Decimo Meridio, la strage della sua famiglia, i campi elisi.

Val d'Orcia

 

Dopo queste tappe, una volta arrivati a San Quirico vi consiglio di parcheggiare e di girare la città a piedi, perchè e veramente a misura d’uomo.
Entrati nella città e potete subito ammirare le mura risalenti al Quattrocento, e la bellissima chiesa di San Francesco e la Collegiata San Quirico d’Orcia.

San Quirico

Monastero di Sant'Anna in Camprena

A San Quirico potete ammirare anche il bellissimo giardino rinascimentale Horti Leonini.

Terminata la vostra visita alla città il mio consiglio è quello di riprendere l’auto e di raggiungere il Monastero di Sant’Anna in Camprena. Attualmente questo sito, un ex Monastero Benedettino Olivetano del XV Secolo, è un agriturismo che si trova immerso nel bellissimo paesaggio della Val d’Orcia, a 6-7Km da Pienza.

Questo complesso è stato scelto negli anni Novanta dal regista italo-americano Anthony Minghella per girare alcune scene del film “Il Paziente Inglese “ che ha vinto 9 Premi Oscar.

Come ci siamo mossi?

Per muoverci abbiamo scelto di noleggiare un auto. Abbiamo consultato il sito internet di Easyterra che confronta tariffe e condizioni dei principali autonoleggi. Potete impostare diversi filtri in base alle vostre esigenze, ad esempio se volete anche il secondo conducente, oppure il chilometraggio illimitato.

Dove alloggiare a Pienza ?

Noi siamo partiti da Firenze e abbiamo dedicato un weekend allo scoperta di questa bellissima area. Prenotando attraverso Booking abbiamo soggiornato a Pienza presso l’agriturismo Il Macchione. Il posto non è proprio in centro ma è un bellissimo agriturismo, tra le colline della Val D’Orcia. A noi è piaciuto comunque raggiungere il centro di Pienza a piedi, facendo una bellissima passeggiata.

Pienza Cipressi

5 commenti su “Weekend in Val d’Orcia: Pienza e San Quirico

  1. Ma che belle foto, sono fantastiche! Ora ho la “mania” delle Marche ma dopo passerò alla Toscana: peccato solo che io giro soprattutto con i mezzi pubblici. Molto luoghi sono fuori rotta e ci vorrebbe l’auto per raggiungerli.

    Pienza la conosco solo di nome e non di fatto, ti è piaciuta? Ma credo che tutti i borghi del centro Italia sono incantevoli.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: