Ravioli cinesi fatti in casa: ricetta facile

Penso che quando si è in viaggio o si vive all’estero per un  lungo periodo come è successo a me, sia importante entrare all’interno della cultura e della storia di un posto, per riuscire a “viverlo” e comprenderlo al meglio.

Come ormai già scritto moltissime volte, io sono innamorata della cultura cinese, convivevo con dei ragazzi cinesi, al punto che mi sono appassionata alla cucina, e nonostante io NON sia assolutamente una cuoca provetta ho imparato un paio di ricette. Giorni fa vi ho parlato di alcuni dei miei piatti cinesi preferiti in quest’articolo, e ho notato che molti di voi si sono ritrovati come me estimatori dei ravioli cinesi.

Parlerò di una ricetta SEMPLICE che ho imparato che faccio tutt’ora a casa (o CERCO di fare a casa), di uno dei piatti più apprezzati e amati, i ravioli detti anche Jiaozi.

I ravioli sono mangiati in Cina in molteplici occasioni e festività come il Capodanno cinese. Spesso la preparazione di questo piatto è un momento in cui la famiglia si riunisce e tutti collaborano: chi facendo la pasta, chi il ripieno, chi la cottura…ecc.

ravioli cinesi_travel and marve

 

INGREDIENTI per 4/5 persone dumpling1

  • Farina 500gr
  • acqua  a temperatura ambiente 200ml
  • macinato di maiale/manzo 250gr
  • 1 piccolo cavolo cinese (pak-choi)
  • (in alternativa 2/3 cipollotti verdi oppure 1 porro)
  • 2/3 carote
  • gamberetti 200gr
  • sale un cucchiaio
  • salsa di soia
  • zenzero

In alternativa se volete fare tutti i ravioli senza carne ma solo vegetariani, potete aumentare le dosi di verdure e aggiungere al ripieno anche carote e verza.

ISTRUZIONI

Per fare l’ impasto dovrete dolcemente aggiungere l’acqua alla farina e impastare tutto assieme, aggiungendo anche un cucchiaio di sale, e amalgamare il tutto .
Una volta raggiunto un impasto compatto, bisogna coprirlo o avvolgerlo e lasciarlo riposare per circa 30/40 minuti.

Il ripieno dei ravioli, come già detto può essere di verdure, di carne, di pesce (gamberetti). Potete decidere voi il ripieno a vostro piacimento. Io di solito divido i ravioli secondo i  diversi tipi di ripieno, facendo una parte di ravioli a base di carne, una parte a base di pesce ed eventualmente una parte solo a base di verdure.

A questo punto dovete tritare finemente il cavolo e le carote (e tutte le altre verdure se decidete di fare i ravioli vegetariani) e un grattugiate un pochino di zenzero.

Sgusciate e sminuzzate anche i gamberetti freschi e in una ciotola, incorporate un parte (circa metà) del cavolo cinese tritato, delle carote. Fate lo stesso anche con il ripieno a base di carne, mettendolo in una ciotola e aggiungendo l’altra metà del cavolo cinese e delle carote finemente tritati.
A questo punto trascorso il tempo di riposo necessario, prendete la pasta e su un ripiano infarinato, tagliatela e modellatela fino creare dei rotolini, come dei cilindri (lunghi ma stretti), da cui ritaglierete dei piccoli “gnocchetti”.

ravioli cinesi o dumpling_ travel and marvel

Creati quindi i rotolini e tagliati e a pezzetti uguali, con il mattarello create delle forme circolari. Potete aiutarvi anche con con il palmo della mano, per stendere bene la pasta, fino a creare dei dischetti, pronti per essere riempiti con un cucchiaio di ripieno che desiderate.

dumpling travel and marvel

dumpling ricetta
Ripieno dei ravioli

Con le dita o con un pennello potete inumidire leggermente il bordo dei dischetti con dell’acqua, chiudete quindi il raviolo a mezzaluna, premendo sui  bordi inumiditi per fare meglio aderire le estremità. È importante che i bordi siano ben chiusi in modo che il raviolo durante la cottura non si apra e perda il contenuto.

Ravioli cinesi_travel and marvel
Come chiudere i ravioli

Ci sono diverse modalità per chiudere il raviolo, la più comune è quella di chiudere la pasta creando una serie di pieghe sul bordo.

Una volta preparati appoggiati i ravioli in un ripiano spolverato di farina, per evitare che si attacchino.ricetta ravioli cinesi o dumpling

 

COTTURA dei RAVIOLI

I ravioli possono essere cotti al vapore, bolliti o fritti.

A me personalmente piacciono bolliti. Prendo, quindi, una pentola d’acqua, e una volta portata a bollitura inserisco piano piano i ravioli (proprio come si fa per gli gnocchi) e con un mestolo, mescolo di tanto in tanto per evitare che si attacchino tra di loro. Dopo 5/6 minuti i ravioli verranno a galla e saranno quindi pronti per essere serviti.

Di solito mi piace mangiarli accompagnati dalla salsa di soia o aceto di riso.

ravioli cinesi o dumplings

6 commenti su “Ravioli cinesi fatti in casa: ricetta facile

  1. Wow…non mi sembrano così difficili da replicare a casa…oh mi piacerebbe provarli. Io amo la cucina cinese…quando aprirono il primo ristorante cinese nella cittadina dove abito (parlo della preistoria praticamente) ci andavo spessissimo con un’amica. Ricordo che prendevamo piatti diversi così da poter assaggiare più specialità. Io segno la ricetta e appena riesco a farli ti faccio sapere 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: