Mont Saint Michel: informazioni su come arrivare e cosa vedere

Mont Saint Michel è una piccola “isola” localizzata nel nord della Francia, nella regione della Normandia. 

Vi ho già parlato del mio itinerario in Normandia nei luoghi dello Sbarco, oggi vorrei parlarvi di un’altra tappa da non mancare durante il vostro viaggio nel nord della Francia: Mont Saint Michel. 

Mont Saint Michel è uno spettacolo incredibile! Quando la marea è bassa, l’abbazia si trasforma in una vera e propria isola, con il mare a  circa 15km dalla costa, ma in un batter d’occhio, la marea arriva e l’acqua ricopre tutta la baia.

Se volete avere maggiori informazioni riguardo il mio itinerario in Normandia:

Le Treport: alla scoperta di un piccolo borgo della Normandia
Alla scoperta di Rouen e della Normandia

Storia di Mont Saint Michel

La lunga storia di Mont Saint Michel sembra risalire al 708 d.C. quando  in seguito a delle apparizioni dell’Arcangelo Michele, Aubert, vescovo di Avranches, fece costruire sul Monte Tombe un santuario in suo onore. Il santuario divenne così meta di pellegrinaggi da parte di molti credenti.

Il santuario fu più volte oggetto di ristrutturazione e ampliamenti. Attorno al 966 d.C. una piccola comunità di Benedettini si insediò, mentre tutto attorno cresceva un piccolo centro abitato. Così, assieme a Roma e Saint Jacques di Compostela questo divenne una delle principali destinazioni di pellegrinaggi per molti credenti.

Mont Saint Michel è anche un esempio di architettura militare: la sua configurazione, i bastioni e le fortificazioni lo hanno reso roccaforte difficilmente inespugnabile, tanto da diventare luogo simbolico dell’identità nazionale. Durante la Rivoluzione francese l’abbazia fu fino al 1863 luogo di detenzione, mentre dal 1874 il complesso divenne monumento storico, e fu oggetto di di diverse attività di restauro.

Dal 1979 Mont Saint Michel è  patrimonio mondiale dall’UNESCO.

 Mont Saint Michel

Cosa vedere a Mont Saint Michel 

Esplorate l’isola a piedi, scendendo e salendo per le sue scalinate, vi “perderete” e senza che ve ne accorgiate ci avrete “speso” 3 o 4 ore. Arrivando all’abbazia, potete ammirarla in tutta la sua grandezza e in tutto il suo splendore, percorrendo il ponte pedonale che la collega alla terra ferma.

Entrati all’interno della mura percorrete la Grand Rue, una via circondata da numerosi negozi. Procedendo vi troverete a salire numerosi gradini e scalinate. Prendetevi il tempo per fare con calma un bellissimo giro attorno alle mura per poter godere di una meravigliosa veduta sulla baia. Procedendo troverete l’entrata dell’abbazia benedettina.

abbazia Mont Saint Michel

Il biglietto d’entrata costa 10 €. C’è la possibilità di avere tour guidati o audio-guide. (Per informazioni consultate Ufficio del Turismo di Mont Saint Michel)
 
Le parti che mi hanno più impressionato sono state sicuramente la Chiesa abbaziale edificata attorno all’anno Mille, il chiostro, la cappella Saint-Etienne, la “Merveille“.  Visitandola capirete perchè questo fu importante centro di pellegrinaggio, ed è considerato un capolavoro architettonico e militare.
La Chiesa abbaziale fu costruita a 80 metri sul livello del mare, in cima alla rupe.
 
 
Il chiostro, invece, realizzato nel XIII secolo, metteva in collegamento la Chiesa abbaziale con le altre aree come il refettorio, la cucina, il dormitorio, l’archivio… . Le gallerie del chiostro sono caratterizzate da una doppia fila di colonne sfalsate, ciò crea delle prospettive sempre diverse.
 
 
Chiostro

chiostro abbazia saint michel

Dal chiostro si procede poi al refettorio, e da qui attraverso una scalinata si accede alla Sala degli ospiti, alle cripte, alle cappelle e all’edificio della “Merveille”, un capolavoro di architettura costruito sul pendio di una rupe.

Baia Mont Saint Michel

 

Orari e Informazioni di accesso a Mont Saint Michel 

Un ponte passerella è stato costruito durante i recenti lavori di ristrutturazione, collegando così  “l’isola” alla terra ferma. Sono stati realizzati dei parcheggi a circa 2,5 chilometri dall’entrata.

I costi dei parcheggi sono piuttosto elevati. Pagate €6,50 per una sosta inferiore alle 2,5 ore, oppure €12 per una sosta dalle due alle 24 ore.

Dal parcheggio avete tre possibilità:

Maringote_mont saint michel
carrozza “Marignote”

 
Noi abbiamo visitato questo sito nel tardo pomeriggio, cosa che ci ha permesso di trovare un po’ meno gente. Vi consiglio di consultare il calendario delle maree e di programmare la vostra visita, per osservare il fenomeno dell’alta marea, è consigliato arrivare 2 ore prima l’orario di alta marea. Ecco qui il sito dove consultare calendario delle maree, per programmare al meglio il vostro viaggio: www.ot-montsaintmichel.com.

Orari di accesso all’Abbazia

  • 2 gennaio – 30 aprile: tutti i giorni 9.30-18.00
  • 2 maggio – 31 agosto: tutti i giorni 9.00-19.00
  • Dal 1° settembre al 31 dicembre:  tutti i giorni 9.30-18.00

Attenzione: per motivi di sicurezza è molto pericoloso avventurarsi da soli a piedi nella baia. Per qualsiasi informazioni in merito alle attività organizzate e alle visite guidate consultate il sito dell’Ufficio del Turismo.

Come arrivare a Mont Saint Michel

Il santuario di Mont Saint Michel è comodamente raggiungibile con circa 2/3 ore d’auto da Parigi.

Se arrivate a Parigi in aereo, potete raggiungere la Normandia in auto noleggiandola. Più di qualche volta l’ho presa ad ottimi prezzi noleggiandola su Rental Cars.

In alternativa, in aereo l’aeroporto più vicino è l’aeroporto di Rennes-St. Jacques. Questo aeroporto non ha collegamenti diretti con l’Italia. Da Rennes potete poi  potete prendere un autobus della Keolis che vi porterà al santuario.

Gli autobus verso il santuario sono disponibili anche da Dol de Bretagne e Granville. Per tutte le informazioni riguardo orari e biglietti: keolis-armor.com

In treno da Parigi potete prendere il treno veloce TGV sempre per la stazione di Rennes, oppure in direzione Dol de Bretagne, da queste stazioni poi prendere un autobus fino al santuario.

 

Mont saint Michel

31 commenti su “Mont Saint Michel: informazioni su come arrivare e cosa vedere

  1. Mi ha sempre affascinato fin da bambina quando iniziai a studiare francese e le località turistiche più famose di Francia. Purtroppo non ci sono mai stata ma non nego che mi piacerebbe fare un on the road tra Normandia e Bretagna e questa sarebbe una tappa imprescindibile. Grazie di tutte le informazioni che hai fornito.

  2. Ecco un luogo che devo assolutamente vedere di persona! La magia che aleggia intorno ad esso è davvero unica! Grazie mille per questo bel tour virtuale, farò tesoro dei consigli non appena avrò l’occasione di organizzare un viaggio! 🙂

  3. Quanto è bello questo posto, Mont Saint Michel è stato uno dei primi viaggi fatti in Europa, volutamente per vedere la magia del posto e delle maree. Articolo molto interessante e utili le informazioni che hai messo, soprattutto il sito dove vedere le maree… grande Martina!

  4. Io e mio marito stiamo decidendo dove andare a vivere e ci sono possibilita’ che si rimanga qui in UK, forse piu’ al Sud. Non abbiamo mai vissuto in Inghilterra quindi siamo un po’ indecisi ma come PRO ci sarebbe la possibilita’ di raggiungere la Francia e viaggiare in macchina.

    Mont saint Michel e’ uno di quei posti che ho sentito tanto nominare al punto di sentirlo familiare ma che non ho mai visitato. Sarebbe tra le prime mete. 🙂

  5. Io ci sono stata qualche anno fa. Dall’esterno è proprio come lo immaginavo ma all’interno sono rimasta un po’ delusa. Era molto affollato, quasi non si riusciva a camminare, e pieno di negozi di souvenir. Se possibile meglio non visitarlo ad agosto.

  6. Pensa che è da sempre uno dei miei desideri, andare a visitare Mont Saint Michel e assistere al fenomeno della bassa marea, ma non mi ero mai veramente chiesta cosa avrei trovato sull’isola da visitare. Il tuo post mi ha fatto capire che devo studiarmela un po’ meglio, che avrò delle belle sorprese. Grazie

  7. Che bei ricordi ho di questo posto!!!! Ci siamo andati durante un viaggio per Bretagna e Normandia, quei posti sono davvero molto belli…. carichi di storia e significato! Mont Saint Michel mi aveva incuriosito fin da piccola, per le questione delle maree, e andarlo a vedere è stato davvero bello! Lo abbiamo visto senza mare intorno… e non siamo riusciti ad attendere l’alta marea, ma è stato bello ugualmente!

  8. Visitare Mont Saint Michel era uno dei miei più grandi sogni di viaggio e sono riuscita a realizzarlo ormai 3 anni fa e leggere di questo luogo mi emoziona sempre!
    Ho avuto la fortuna di trovare pochissima gente (ci saranno state 50 persone) e ci tenevo così tanto che ho visitato l’abbazia due volte nello stesso giorno, di pomeriggio e di notte, grazie agli ingressi speciali estivi.
    Godersi il tramonto lassù e vedere la Luna prendere il posto del sole è un ricordo davvero indimenticabile!

  9. E’ il sogno nel cassetto che è fermo li da quando sono piccola e ogni foto, ogni racconto che leggo mi fa sognare sempre di più. E’ un posto magico e le tue foto me lo confermano ulteriormente. Grazie per averlo condiviso con noi e soprattutto grazie dei consigli su come muoversi per visitarlo li trovo molto utili

  10. Ci sono stato quest’estate! Meravigliosa!!!
    Tutto giusto ciò che hai scritto. L’unica cosa che non rifarei è farmi la passerella andata e ritorno!
    Il ritorno è stato infinito!! 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: