Le Treport

Le Tréport : scoperta di un piccolo borgo della Normandia

Colori, mare e profumi.  Le Tréport ci ha accolti durante la domenica di Pasqua con una giornata ambigua, il sole a tratti si nascondeva dietro grossi nuvoloni, e il vento faceva da padrone.

Era da un po’ che avevo quest’articolo pronto nelle bozze, ma non avevo coraggio di pubblicarlo, perché si sa che non ho proprio il dono delle fotografia, ed ho “cercato” con delle foto di immortalare questo piccolo paesino francese, le sue falesie e le sue bellezze.

Le Treport
Le Treport

Stanchi dalle precedenti giornate di viaggio abbiamo trovato qui pace e tranquillità, curiosi di scoprire un posto nuovo, abbiamo trovato qui un posticino dove storia e natura si uniscono..Un pochino dubbiosi su dove poter spendere il pranzo di Pasqua, abbiamo assaggiato qui ottimi piatti di pesce, e trascorso un pomeriggio bellissimo.
Le Tréport è un piccolo paesino di mare nel nord della Francia appartenente alla regione dell’alta Normandia.
È uno di quei posti che va visitato, in cui le emozioni si percepiscono respirando a pieni polmoni la sua aria, qui non servono le parole.

Le Tréport
Le Tréport

Le Tréport, piccolo paesino appartenente alla regione dell’alta Normandia, è noto per le sue falesie (pareti di costa rocciosa a picco sul mare), per i piatti a base di pesce e perché per raggiungere il centro città è necessario prendere una funicolare.

Le Tréport-funivia
Funivia Le Tréport

La funicolare porta dal parcheggio situato in cima alla falesia, fino al piccolo centro cittadino, il tutto gratuitamente.
Il viaggio in funicolare dura circa due minuti, ma è un “entrata” in città spettacolare, è stupendo ammirarla prima dall’alto, passando all’interno di una galleria scavata all’interno di una falesia. Proprio all’interno di questa falesia, durante la Seconda Guerra Mondiale i tedeschi vi costruirono un rifugio, il Kahl-Burg, per nascondersi dall’avanzata degli Alleati canadesi che erano a Dieppe.

La funivia, con questo breve viaggio,vi porterà fino al quartiere dei Cordiers, così chiamato perché i pescatori che abitavano originariamente questo villaggio pescavano con delle corde, poiché erano troppo poveri per poter acquistare delle reti da pesca.

Il centro è, ovviamente, anche raggiungibile in auto, ma Le Tréport è una piccola cittadina che si gira benissimo a piedi, ascoltando il rumore del mare, il fruscio del vento e i profumi che fuoriescono dai ristoranti della zona.

Le Treport- chiesa Saint-Jacques
Chiesa Saint-Jacques

A Le Tréport è possibile ammirare una città di case colorate, di ristoranti, di negozietti…sopra una collinetta spunta la chiesa la “vieux Treport“, la “vecchia Tréport”  dove troviamo la chiesa Saint-Jacques.
Caratteristico soprattutto il suo faro bianco e verde che si contraddistingue in fondo al molo.

Posti come questi più che raccontati vanno ammirati e vissuti, e attraverso le immagini spero di potervi dare un assaggio dei paesaggi, dell’atmosfera speciale, e farvi immaginare come anche i colori del cielo cambiassero rapidamente contribuendo a rendere tutto più magico e suggestivo. (Anche se si sa il tempo nel nord della Francia è così un po’ imprevedibile e pazzerello..).

Le Tréport-food

 

Falesie -Le Treport
Falesie

 

Faro-Le Treport
Faro-Le Treport

 

Le Treport

 

Falesie -Le Treport

 

Falesie- Le Tréport
Falesie

Amo scovare piccoli e tipici paesini, poco conosciuti ai turistici, ma molto tipici, in cui poter respirare dell’aria genuina, e Le Tréport non mi ha tradito.
Grazie per averci accolto, coccolato e permesso di rilassarci nelle tue viette, di ascoltare il rumore del mare, di sentire il vento freddo nella nostra pelle, di guardare l’orizzonte sognando.

Le Tréport si trova vicino ad altri interessanti città della Normandia: Dieppe (30Km), Rouen (90km), Le Havre (150km), Parigi (200km).

 

 

14 commenti su “Le Tréport : scoperta di un piccolo borgo della Normandia

  1. Le Falesie della regione della Normandia sono meravigliosamente selvagge!
    Mi auguro di vederle un giorno!
    Bellissime foto e bei racconti direttamente dalla Francia del Nord! (li ho letti tutti)
    Un grosso saluto
    Daniela

    • No. Scusa hai ragione.. effettivamente non l ho scritto. Ma siamo arrivati fino a qui durante nostro on the road in Normandia che comprendeva anche le spiagge dello sbarco, e altre cittadine della regione come Rouen. (Il viaggio è iniziato con volo su Bruxelles, economico di Raynair, lì noleggio auto e tour del nord della Francia) 🙂

        • Come tempi dipende quale zona/città della Normandia intendi visitare. Comunque in genere ci vogliono 3/4 ore per arrivare a Rouen da Bruxelles (noi abbiamo trovato confusione e traffico al confine tra Francia e Belgio. Era da poco successo attentato). Si fattibile con i mezzi. In treno da Bruxelles a Rouen (capitale della Normandia) ci vogliono circa 4ore/ 4ore e mezza, più o meno simile il tempo per arrivare a Caen. Ci sono anche bus come Flixbus,a prezzi buoni e più convenienti dei treni. (A mio parere i treni francesi offrono un buon servizio, però sono un po’ più cari di quelli italiani) L’unico “problema”, sia del bus che del treno, è che quando io avevo studiato itinerario entrambi (sia Flixbus, che il treno) da Bruxelles passavano per Parigi, e qui dovevo fare un cambio per poi andare verso nord. L’altra alternativa che avevo trovato era quella di fare in treno Bruxelles-Lille e poi a Lille cambiare treno per andare a Rouen/Caen. 🙂

  2. Eccolo il post con quella foto bellissima vista su Instagram! 😉 ..e devo dire che non è l’unica!
    Eh la Francia, io l’ho sempre un po’ snobbata, forse te l’avevo detto già, ed invece più la scopro e più colpisce la mia curiosità.
    Per ora ho iniziato dal Rodano-Alpi, ma piano piano arrivò fino in Normandia!

    • Anch’io l’avevo sempre sottovalutata ma ultimamente come dici tu la sto rivalutando, riscoprendo e me ne sto un po’ anche innamorando.. mi piace scoprire soprattutto questi suoi paesini caratteristici! spero anch’io di poter continuare esplorazione.. la regione del Rodano-ALpi ancora mi manca, mi hai dato un ottimo spunto, per un prossimo viaggetto! Grazie mille. A presto! 🙂

  3. Ma quanto sono belle le Falesie nel nord della Francia?
    Il paese di Le Treport sembra scolpito e davvero caratteristico di queste zone bellissime, a me sconosciute, che devo inserire nella mia lista delle cose da vedere ☺

    • Sono bellissime le falesie.. io me ne sono proprio innamorata. Guarda la regione vale sicuramente la pena di vederla. Noi abbiamo fatto un on the road,, noleggiando una macchina lì e facendo un po’ il nostro itinerario. Ci è piaciuto moltissimo anche perchè ci ha dato la possibilità di scoprire priccole cittadine come questa. 🙂 Grazie di esser passata un bacione!

    • Bravissima non lo so… diciamo che ci ho provato! 🙂 comunque son contenta che ti siano piaciute… il faro era stupendo. Io sono un amante dei fari e ti giuro aveva quel colore verde che ti rapiva proprio…! 🙂 Grazie mille ! a presto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: