Cosa vedere a Dubai:itinerario di 5 giorni

Vi ho già parlato in un precedente articolo di informazioni pratiche per prepararvi ad un viaggio a Dubai. Detto abbastanza apertamente (dopo aver visitato la città) non penso che organizzerei un viaggio dall’Italia per andare a visitare a Dubai. La città, tutto sommato, mi è piaciuta si può visitare in un weekend lungo, ma non programmerei un viaggio solo per questo. Penso che valga la pena visitarla, se viaggiando con Emirates, avete uno scalo lungo a Dubai, oppure se volete inserire la città all’interno di un itinerario più vasto.

Tutto quello che sapevo su queste terre, l’avevo appreso nei film: “Che bello! Andrai anche ad Abu Dhabi come in Sex and the City?” continuava a ripetermi mia sorella… .

E mentre io iniziavo a sentirmi un po’ Carry Bradshaw (magari avessi anche la sua stessa “collezione” di scarpe…) ho cominciato a prendere informazioni in merito a questa mia meta.

COSA VEDERE A DUBAI

Riporterò qui un programma generale, troverete degli approfondimenti per alcuni che meritavano un particolare approfondimento. Il mio soggiorno negli Emirati è durato 5 giorni, ecco il mio programma:

 

GIORNO 1 – La vecchia Dubai: i souq e il museo

Visita al quartiere Bur Dubai, con i tradizionali souq, vale a dire i mercati cittadini.  

Souq Dubai

Souq market Dubai

Dal mercato delle spezie, al souq dell’oro, dagli oggetti artigianali tipici, agli abiti. Il Mercato delle spezie, in particolare, è un incanto di colori e profumi. (Stazione metro Al Ras)

Concedetevi un giro al Dubai Creek nella tipica barca di legno, l’abra, al costo di solo AED 1.

Dubai vecchia

-Dubai Fort dove si può visitare il bellissimo Dubai Museum, che ricostruisce la storia della città di Dubai. Situato nella quartiere di Al Fahidi, all’interno del Forte Al Fahidi che è uno degli edifici più antichi della città, il museo offre un percorso storico su Dubai antecedente il suo boom economico, e la scoperta del petrolio. Potete ammirare ricostruzioni di tipiche abitazioni arabe, di souq, di abiti e di tradizioni.
Costo biglietto: AED 3.

Questo è un angolo della città che secondo me vale davvero la pena visitare, perchè mostra una Dubai diversa, non una città solo centri commerciali e grattacieli, ma una Dubai più tranquilla, fatta di stretti vicoli e più tranquillità.

Dubai museum

Dubai museum - Dubai vecchia - itinerario Dubai

Una volta terminata la visita al museo mi sono concessa un pranzo all’Arabian Courtyard Hotel, che si trova giusto davanti. Ristoranti e cibo tipici a prezzi ottimi. La zona è comunque piena di ristorantini e locali.

Da qui decido di voler vedere un aspetto più moderno della città e con la metro raggiungo il lungomare per vedere da vicino il Burj Al Arab. (Stazione Mall of the Emirates).

 

GIORNO 2: Dubai- Abu Dhabi

Abu Dhabi Moschea
Abu Dhabi Moschea Sheik Zayed

Trasferimento ad Abu Dhabi. Vi parlerò di questa città in un articolo più dettagliato perché merita davvero più spazio. Ecco il nostro programma

Visita alla Grande Moschea Sheik Zayed. Orari Dal sabato al giovedì: 9-22. Entrata gratuita. Visitate il sito internet ufficiale qui per maggiori informazioni.

Visita al centro di Abu Dhabi: passeggiata per il centro, lungo Hamdan Streetla la via principale. Qui non potete perdervi il World Trade Center, conosciuto come il nuovo Souq di Central Market, anche se non è un “Souq tradizionale”, ma più un centro commerciale con uno stile più tradizionale.

Visita alla Corniche Public beach: da qui si può ammirare tutto lo skyline di Abu Dhabi. Per gli appassionati è presente anche un percorso, per allenarsi con una corsetta con il rumore delle ore in sottofondo e una stupenda vista della città.

 

GIORNO 3: Ritorno a Dubai- Madinat Jumeirah

Ritorno a Dubai.
Moschea di Jumeirah: una delle poche moschee a cui hanno accesso i non musulmani e le donne. Ingresso gratuito. Non si possono indossare pantaloncini corti, scollature, abiti succinti, e le donne devono avere corpo e capo coperti. Qui il sito ufficiale per info, prenotazioni e orari. Io sono arrivati fino a qui in taxi, in quanto non c’era una fermata della metro vicina.

-Madinat Jumeirah: è come una piccola cittadina, caratterizzata da canali, che si possono esplorare con l’abra, la tipica imbarcazione in legno. Questo è come un vero e proprio quartiere, con negozi, mercatini, ristoranti e lounge bar.

Madinat Jumeirah

Dubai Jumeira

-Dubai Marina: non perdetevi la possibilità di ammirare questo quartiere di Dubai.
Consiglio: corsetta per i runners (o camminata) a Dubai Marina lungo la Promenade.

 

GIORNO 4: The Palm , JBR, Mall of Emirates

-The Palm Jumeirah, una grande isola artificiale che vista dall’alto ha la forma di una palma.
the palm dubai acquariumPotete raggiungere the Palm attraverso un treno, una monorotaia, che la collega alla terra ferma.

Qui consiglio di visitare Atlantis, non solo un lussuoso hotel, ma anche una piccola cittadina, un centro con negozi, ristoranti,… l’acquario The Lost Chambers Aquarium (che consiglio di v

isitare) e un parco divertimenti. Prezzo biglietto dell’acquario AED 100.

-The Walk – Jumeirah Beach Residences: una bellissima passeggiata in questa zona caratterizzata da negozi, bar, ristorantini. Potete passeggiare nel lungomare, oppure lungo il percorso pedonale lungo circa 2km.

Non perdetevi Covent Garden Market dove potete mangiare qualcosa di tipico e ammirare negozi con oggetti locali.

-Mall of Emirates o Ski Dubai: un grandissimo centro commerciale, che ha al suo interno anche piste da sci con neve artificiale, seggiovie, slittini e tutto l’occorrente per farsi qualche sciata.

 

GIORNO 5: Color Run, Duabai Mall, Burj Khalifa

Dubai running

-Color Run in Dubai. Da appassionati di corsa non potevamo evitare anche a Dubai di partecipare

alla famosa Color Runa: 5 km di una divertente e colorata corsa.

-Dubai Mall: Il centro commerciale per eccellenza. Credo sia il più grande al mondo. Sono abbastanza abituata ai centri commerciali che vedo in Cina.

I centri commerciali sono l’attrattiva principale dei Cinesi durante i weekend, ma anche qui negli Emirati sono un luogo di passatempo, di ritrovo e di rifugio dal caldo, tant’è che all’interno troviamo un acquario, pista da pattinaggio, negozi e ristoranti.

Da qui si può ammirare anche lo spettacolo delle fontane danzanti del Dubai Mall, che assieme a giochi di luce e musica rendono questo momento serale uno dei più attesi spettacoli a Dubai. Fermata Metro Dubai Marina Mall.Burj Khalifa Dubai

Una volta qui è arrivato il momento forse più atteso del viaggio: visitare il Burj Khalifa, simbolo di Dubai è l’edificio più alto al mondo con i suoi 828 metri.

Ho scelto di voler salire fino al piano più alto dell’edificio, prenotando in anticipo da casa il biglietto, attraverso sito internet ufficiale. Si può salire fino al 148° At the Top, Burj Khalifa SKY a 555 metri. Da qui ci sono piattaforme di osservazione che vi permettono di vedere Dubai e il suo golfo a 360°

Noi abbiamo prenotato la visita in orario pomeridiano in modo da potere vedere e ammirare da lì il tramonto su Dubai.

Costo: il biglietto per il 148° piano “At The Top” AED 300. È  abbastanza caro ma penso che ne valga la pena. Con questo biglietto non farete la coda per accedere ai piani, ma c’è un passaggio prioritario.

Burj Khalifa Dubai mall

Burj Khalifa Dubai mall

 

27 commenti su “Cosa vedere a Dubai:itinerario di 5 giorni

  1. Ho trascorso solo due giorni a Dubai, ma mi è piaciuta molto sia la parte “antica” di Bur Dubai e Deira, sia quella ultra moderna con i suoi mall, il Burj Khalifa e Dubai Marina con le luci della sera. Avendo poco tempo, non ho potuto visitare Abu Dhabi, ma ho visto foto splendide della moschea (scattate dai miei suoceri appena tornati da una crociera) e devo dire che mi ha colpita!

  2. Finalmente un post su Dubai con un bell’itinerario..
    Dubai per me è un tarlo.. non capisco se mi convince o meno..
    Adesso mi avete davvero incuriosita 🙂

  3. Spettacolare Dubai a dolo 5 ore di volo ci si catapulta in un altro mondo! noi ci siamo stati ho fatto tutto come te 🙂 tranne la color run pensa che proprio a Dubaiho scoperto di essere incinta infatti dopo due anni siamo tornati con la piccola! Diario di viaggio pronto ma ancora in bozze 🙂

  4. Dopo i recenti fatti di cronaca, dove una turista è stata arrestata per aver dichiarato di aver bevuto alcool in aereo recandosi a Dubai, credo che informarsi approfonditamente sia d’obbligo, non solo sulle cose da vedere, ma anche sulle cose vietate nonostante sembra che non lo siano.
    Il giro che proponi su 5 giorni è molto interessante. Non immaginavo ci fossero tante cose da vedere.

  5. Fantastico aver scovato questo articolo per tempo .. a breve ho in programma un viaggio a Dubai e questo post mi tornerà sicuramente utile. Grazie mille =)

  6. Grazie per le dritte che userò se dovesse capitarmi uno scalo lungo a Dubai, dato che la penso come te: non organizzerei un viaggio apposta per vederla, seppur possa avere qualcosa di interessante, ha troppa modernità che non mi affascina e, oltretutto, rischierei l’arresto….

  7. Proprio ieri parlavamo con mia moglie di organizzare un viaggio a Dubai con i bambini, il tuo post capita a pennello, prenderemo spunto da alcuni dei tuoi consigli.

  8. I miei zii sono stati a dubai e anche mi hanno detto che é un viaggio davvero lungo e poi alitalia ha i voli solo du evolte a settimana se non sbaglio e quindi sei ccostreto a stare li fino al prossimo volo, a meno che non decidi di prendere altre compagnie ovviamente

  9. Credo di essere una delle poche persone a cui non piacerebbe andare a Dubai. Mi piace viaggiare ma non amo le città di questo tipo, come anche NY, Miami, Las Vegas e tutte le altre grandi città.. preferisco decisamente i paesi nordici tipo Amsterdam

  10. Magari non 5 giorni ma un weekend esteso come suggerisci tu…ma.in ogni caso rimane una delle mete più ambite da visitare e spero tanto di riuscire a vederla prima o poi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.