Viaggio in Bretagna: il castello di Fougères

In Bretagna non lontano dalla cittadina Rennes, di cui vi ho già parlato, potete trovare numerose piccole cittadine che vale la pena visitare, anche in giornata. In particolare mi hanno conquistata le cittadine di Vitrè e di Fougères.

Queste cittadine sono piccoli borghi ma nascondono un enorme patrimonio storico e culturale, entrambe, infatti, mantengono ancora in buone condizioni i castelli costruiti migliaia di anni fa. Visitare queste costruzioni è senza dubbio un bellissimo salto nel tempo, che vi porterà indietro di migliaia di anni, essendo notevoli testimonianze dei tempi medievali.

Vi parlerò prima di tutto di Fougères.

FORSE TI PUÒ INTERESSARE ANCHE:

Itinerario in Normandia tra i luoghi dello sbarco

Mont Saint Michel consigli e informazioni

 

Dove si trova Fougères e come raggiungerla

Fougères è una piccola città di origini medievali, che oggi conta circa 20000 abitanti. Situata nel dipartimento Ille-et-Vilaine, nella regione della Bretagna, a metà strada fra Rennes e Mont St Michel.

Ecco come potete raggiungere Fougères:

La macchina rimane il mezzo più comodo, in alternativa da Parigi potete raggiungere Fougères con il treno e l’autobus. La stazione ferroviaria o degli autobus più vicina rimane quella di Rennes (o in alternativa quella di Vitrè), che potete raggiungere in treno veloce (TGV)da Parigi; da Rennes o Vitrè potete prendere un autobus, o una combinazione di mezzi (autobus più treno) per arrivare a Fougères. 

Per maggiori informazioni su orari e prezzi dei biglietti di autobus e treni: www.illenoo-services.fr e www.sncf.com.

Cosa vedere a Fougères: il centro storico e il suo castello

Fougères castle bretagna

Costruita al confine tra l’allora Ducato di Bretagna e il Regno di Francia, Fougères era una città in prima linea nella difesa del Ducato, in un area dove vi erano altre grandi e piccole fortezze a difesa del territorio bretone.
All’epoca il Ducato di Bretagna sosteneva la propria indipendenza contro diversi attacchi: dagli inglesi, che all’epoca occupavano la Normandia, da mire espansionistiche del Re di Francia che voleva affermare il proprio dominio su tutto il territorio. 
Senza dubbio il castello rimane l’attrattiva principale della città, ma è piacevole scoprire questa cittadina con una camminata nel suo centro antico.
La città è formata da due parti: la città bassa sorta attorno al castello e alla chiesa Saint-Sulpice e la città più alta che comprende la chiesa di San Leonardo, il municipio e il campanile.
Fugéres ospita diversi siti a testimonianza di un patrimonio eccezionale. Concedetevi una passeggiata in queste aree tra le bellissime le case a graticcio, i parchi e le aree verdi che hanno ispirato autori francesi come Victor Hugo. Dal Belvedere dei giardini pubblici potete ammirare una bellissima visuale della roccaforte a fondo valle.

castello Fougeres galette

Per il pranzo io mi sono fermata in una tipica Creperie appena fuori il castello La Duchesse Anne che offriva tra le altre cose, un tipico Menù Bretone a 9,90€ che consiglio davvero!  Il menù comprendeva: galette + crêpe dolce + tazza di sidro.

castello Fougeres

Il Castello di Fougères

Il castello di Fougères vi invita a fare un salto nel tempo di quasi mille anni, e ammirandolo potete notare come sia  sicuramente un capolavoro di architettura militare. Costruito su un area dove prima vi era un preesistente castello in legno, questa roccaforte serviva per proteggere la popolazione durante gli attacchi dei nemici. Attorno al castello, infatti,  durante il Medioevo iniziarono a sorgere le prime attività artigianali e commerciali.

   castello Fougeres

La prima costruzione in legno venne qui edificata attorno all’anno mille su uno sperone roccioso circondato dal fiume Nançon, da paludi e da stagni che fungevano da fossato naturale.  Questo però non fermò l’avanzata degli inglesi che durante le loro incursioni distrussero il castello. La roccaforte  fu poi ricostruita in pietra da Raoul II, barone di Fougères. Per costruire il castello questa volta fu utilizzata la pietra delle cave di scisto, che si trovavano vicino alla città.  Era una pietra locale molto economica, mentre il granito, più resistente ma più costoso, venne utilizzato per le parti più fragili: porte, finestre, base delle torri e delle mura.

Fougères Bretagna
pietra di scisto utilizzata per la costruzione del castello

Il castello è uno dei più antichi e meglio conservati in Europa, conta 11 torri ed è costituito da tre mura di cinta circondate da un fossato. 

Questa struttura segue uno schema tradizionale delle difese medievali in tre cinte murarie:
– Il primo muro di cinta consente di filtrare gli ingressi.
– Il secondo, chiamato cortile, è una zona in cui avviene la vita di tutti i giorni in tempo di pace e che è utile come rifugio per la popolazione in tempo di guerra.
– Il terzo muro di cinta, il cubicolo, è il miglior spazio di difesa, quello più interno. 

La storia di Fougères, quindi, racconta di come questa sia una cittadina cardine  del sistema di difesa della frontiera del Ducato, e il castello sia stato per anni al centro di battaglie tra le diverse potenze. Per poter sostenere anche gli assedi più lunghi, anche con il succedersi dei Signori che la governarono la roccaforte di Fugères è sempre stata oggetto di  continui miglioramenti.

Fougères

 

I vari lavori, svolti seguendo sempre le migliori tecniche di ogni epoca, rendono il castello una vera e propria macchina da guerra, e sono una sintesi dei migliori principi costruttivi dal Medioevo in poi.
Nel XV secolo in particolare i bastioni vengono sopraelevati e irrobustiti, mentre viene eretto il secondo torrione, la  torre Melusina, alta 30 metri, e le cui mura hanno uno spessore di 3,5 metri. 
Come ottimo esempio di torri d’artiglieria dell’epoca, per rispondere allo sviluppo di armi con polvere da sparo vengono fatte costruire due grandi torri circolari. 

 

Il percorso di visita inizia con una descrizione del contesto storico in cui è nato e si è sviluppato il castello. In seguito potete continuare la visita percorrendo il camminamento di ronda e visitando le torri e gli interni.

   

 

Informazioni e Orari

Il castello è da visitare in una bella giornata per non perdersi la bellissima camminata attorno al camminamento di ronda. Molto ben tenuti e interessanti anche gli interni.

Da maggio a settembre tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00
Da ottobre ad aprile Tutti i gioni tranne i lunedì : 10:00 – 12:30 e 14:00 – 17:30

Sito dell’Ufficio del turismo di Fougères : www.ot-fougeres.fr

Costi dei biglietti

 

Fougéres

Nel costo del biglietto è compresa un audio-guida in 5 lingue (francese, inglese, tedesco, spagnolo, italiano).

Da Fougères potete continuare il vostro itinerario alla scoperta della Bretagna oppure proseguire verso la Normandia. Ecco qualche spunto:

E a voi piace visitare i castelli? Quali vi sono più piaciuti?

31 commenti su “Viaggio in Bretagna: il castello di Fougères

  1. Quando ho letto il titolo del tuo post ho ripensato con trasporto e romanticità alla Bretagna e volevo lasciare un commento commosso e accorato ma poi ho visto la foto della galette e allora non posso che scadere nella trivialità e scriverti che mannaggia, ma quanto sono buone? 😀 Sono stata in Bretagna nel 2009, ho visto un sacco di posti bellissimi e ho mangiato tante galette! Sono dei luoghi davvero indimenticabili 🙂

  2. Che dire… Wow! Non sapevo niente di questa zona e ho imparato tanto! Il castello bellissimo!! Ho vissuto nella zona della Loira, quindi questo tuo post oltre a una grossa curiosit mi ha messo anche nostalgia!! (chiedo scusa se alcuni caratteri accentati non si vedono, il mio cell si rifiuta!!)

  3. Adoro la Bretagna e tu hai scritto un post davvero molto utile e ricco di informazioni e curiosità! Mi dovrò sacrificare per andarlo a vedere di persona! Ps: foto davvero belle!

  4. Che meraviglia! E’ il tipo di luogo che adoro, mi hai fatto venir voglia di andarci subito >.< Vorrei davvero visitare il castello, me lo segno subito! La Bretagna prima o poi devo visitarla, c'è poco da fare.

  5. Ottimi i tuoi suggerimenti su Fougères. Complimenti! Parto fra 3 giorni per la Bretagna e non vedo l’ora! Ho visto qualche località bretone, quando sono stata in Normandia e da quell’approccio ho capito subito che è meravigliosa. Nella mia ricerca su cosa vedere in Bretagna ovviamente ho letto anche i tuoi articoli e seguirò i tuoi suggerimenti.

  6. Articolo utile. Hai saputo raccontare una regione magnifica dando a tutti noi la possibilità di viverla un po’. Io la Bretagna la conosco poco ma mi affascina parecchio. Mi interessero’ di più perche’ merita!

  7. Che bel post. Mi convinco ogni volta di più che non devo far passare troppo tempo e organizzare finalmente un bel viaggio on the road in Bretagna. Intanto continuerò a leggere i tuoi post (quello su Mont Saint Michel l’avevo già letto). Grazieeee mi stai facendo sognare.

  8. Che bello, ho dei ricordi indimenticabili a Fougeres, prima tappa del nostro tour della Bretagna. scriverò presto anch’io. Grazie

  9. Sono stata in Bretagna e Normandia anni fa con i miei genitori, con la macchina e le tende… il tuo articolo è stato un tuffo nel passato, bellissimo. Felice che ti sia piaciuto tanto anche a te come viaggio!

  10. tantissimi anni fa recandomi ad Angers mi fermai a visitare questo meraviglioso posto… a vedere le tue foto è proprio rimasto immacolato

  11. La Bretagna è una delle zone che mi sono piaciute di più, e il castello di Fougeres è sicuramente una delle mete imperdibili quando si va lassù! Ci sono stata tanti anni fa, ma sono felice di vedere che nonostante il tempo e i turisti, il posto sia rimasto intatto, così come era anni fa…

  12. Io amo i castelli e i vecchi palazzi ducali!!! Se vado in un luogo con dei castelli devo assolutamente vederli. Non è che io abbia viaggiato chissà dove, ma i catelli della Scozia sono nel mio cuore e in Italia il Castello infestato di Poppi (provincia di Arezzo). La Bretagna mi affascina molto per la sua vastità di paesaggi: puoi farti una visita in paese, o farti escursioni nella natura.

  13. Mi hai donato una nuova e bellissima ispirazione di viaggio! Non avevo mai sentito parlare di Fougeres e del suo castello, ma mi hanno già fatto innamorare <3 Voglio assolutamente andare in Bretagna!

  14. Hai illustrato due luoghi che adoro i castelli e la Bretagna! Non potevo che leggere con attenzione il tuo bellissimo articolo 🙂 Questo luogo in particolare non l’ho visitato quindi mi ci toccherà andare

  15. la Bretagna è molto caratteristica per via dei suoi castelli e paesaggi che ricordano tempi passati. spesso usata come scenario per film medioevali. sicuramente luoghi da visitare.

  16. Visitare la Bretagna è un viaggio che mi piacerebbe davvero fare. Per il momento mi accontento del tuo post che ne rende benissimo l’idea .. Le tue foto e la narrazione infatti sono molto esaustivi .. Dal vivo però è di sicuro un’altra cosa =)

  17. Bellissimo il tuo post mi ha fatto scoprire molte cose che non sapevo. Adoro i castelli ma non sono mai stata in Bretagna purtroppo, adesso grazie a te, ho voglia di andarci subito

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: