Cosa vedere a Chioggia in un giorno

Conosciuta come “la Piccola Venezia”, Chioggia è una pittoresca cittadina che si trova a circa 40 km dalla famosa città lagunare. La cittadina sorge su un insieme di isolette, connesse tra loro da ponti e conserva un centro storico davvero affascinante. Sui canali si affacciano casette colorate, sono attraccate diverse barchette ed è bello esplorare la città a piedi prendendosi il giusto tempo per perdersi tra le sue viette.

Diverse sono le cose da vedere a Chioggia e la città essendo meno nota e inflazionata di Venezia, è più tranquilla (ma anche più economica) e questo permette ai suoi visitatori di apprezzare le sue bellezze con maggiore calma. Tuttavia diversamente da Venezia, la città di Chioggia è per la maggior parte accessibile sia alle automobili che ai mezzi pubblici.

Secondo una leggenda la città di Chioggia ha origini davvero antiche che sarebbero da ricondurre a tre troiani, Antenore, Aquilio e Clodio. La storia racconta che i tre guerrieri partirono con Enea per un viaggio verso l’Italia e si dice fondarono tre importanti città, Padova, Aquileia e Clodia (Chioggia). Il nome antico della città, infatti, pare proprio fosse proprio Clodia, un appellativo che nel corso del tempo è mutato in Clodia, Cluza, Clugia, Chiozza, e, infine, Chioggia.

Cosa vedere a Chioggia

“Chiozza è una bella e ricca città venticinque miglia distante da Venezia, piantata anch’essa nelle Lagune, isolata ma resa Penisola per via di un lunghissimo ponte di legno, che comunica colla Terraferma.”

Così descriveva Chioggia Carlo Goldoni che ha ambientato in questa città una delle sue opere più conosciute “Le baruffe chiozzotte”.

Città di origini antiche, Chioggia ha una forma che ricorda lontanamente una spina di pesce realizzata da tre canali principali: il San Domenico ad est, il Vena al centro, il Lombardo a ovest. La città ha saputo mantenere il suo folklore e le sue tradizioni intatte nel tempo ed è bello camminare per le sue vie.

Ma cosa vedere a Chioggia? Ecco un itinerario che vi permetterà di conoscere Chioggia in un giorno assaporando con calma il suo clima.

Chioggia Corso del Popolo

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Chiesa di Santa Maria Assunta, nota anche come il Duomo di Chioggia, è un edificio religioso che risale al XII secolo ma che a causa di un incendio è stato ricostruito verso la fine dei Seicento sui disegni dell’architetto Baldassarre Longhena. All’interno si possono ammirare diverse opere di artisti veneti del Settecento tra cui una tela del Tiepolo.

Esternamente la chiesa si presenta molto semplice con una facciata in mattoni a vista che ospita lateralmente i santi patroni, Felice e Fortunato.

Campanile di Sant’Andrea

Il Campanile di Sant’Andrea è una torre alta circa 30 metri e costruita in mattoni rossi che si trova affianco all’omonima Chiesa. La Torre fu eretta nel medioevo (X-XI secolo) ed era utilizzata in origine come torre di avvistamento; ora invece ospita uno degli orologi più antichi al mondo. Attualmente al suo interno si trova un interessante polo museale dedicato all’arte e alla storia, mentre dall’ultimo piano è possibile ammirare una bellissima vista sulla città.

La chiesa di Sant’Andrea, invece, internamente presenta uno stile barocco e ospita una Crocifissione di Palma il Vecchio (1480-1528) e il battistero attribuito al Sansovino.

Per maggiori informazioni sugli orari di visita vi consiglio di consultare il sito: www.chioggia.org

Corso del Popolo

Sia la Cattedrale che la Torre di Sant’Andrea si trovano su Corso del Popolo, ovvero la via principale della città che si estende per circa 800 metri. Parte della via è chiusa al traffico delle automobili e si può percorrere a piedi prendendosi il tempo di ammirare gli edifici in stile veneziano (come il Municipio) che la circondano e i diversi negozi. Questa è una via ricca di bar e di locali dove è possibile ritagliarsi del tempo per prendersi un ottimo spritz!

Piazza Vigo

Percorrendo tutto Corso del Popolo in direzione della laguna si arriva alla celebre Piazzetta Vigo, una delle tappe da non perdere assolutamente a Chioggia. Da qui partono i battelli per Pellestrina e per Venezia e il mio consiglio è quello di prendersi qualche minuto per ammirare il bellissimo panorama che si apre di fronte ai vostri occhi.

Al centro della Piazza si trova la colonna Vigo che espone in cima un leone chiamato “El Gato de Ciosa”, ovvero il Gatto di Chioggia. Il nome di questo monumento deriverebbe dal fatto che il leone posto in cima è più piccolo e meno maestoso di quello che si trova a Venezia tanto da sembrare un piccolo felino. La colonna gioca sulla rivalità presente tra le due città con Venezia che è sempre stata ritenuta più grande e più importante.

Vicino alla Colonna si trova anche il Ponte Vigo una struttura in muratura che permette di attraversare il Canal Vena, uno dei canali più importanti di Chioggia. Attraversando il ponte potete visitare un lato della città molto caratteristico dove si trovano diversi tra bar e ristoranti che servono piatti della cucina locale ma anche viette meno turistiche dove è possibile ammirare persone del posto nella loro quotidianità.

Mercato del pesce

Tra il Canal Vena e il Corso del Popolo si trova il Mercato del Pesce di Chioggia, lo potete riconoscere grazie alle caratteristiche tende rosse e al profumo di pesce che sicuramente attirerà la vostra attenzione. Tra le cose da vedere a Chioggia non può mancare una tappa alla pescheria che offre ogni giorno (eccetto il lunedì) pesce fresco dall’Adriatico e dalla laguna.

La pesca è un’antica tradizione di questa città e ogni mattina il Mercato del Pesce cittadino rifornisce abitanti e gestori di locali. L’accesso al mercato avviene tramite “Portale a Prisca”, opera dello scultore padovano Amleto Sartori.

Sottomarina

Sottomarina è una nota località balneare che si trova in una posizione strategica a pochi chilometri dalle principali città venete come Venezia, Padova, Vicenza e Rovigo. Dal centro di Chioggia è raggiungibile con una breve corsa in auto o in autobus oppure tramite un bellissimo percorso ciclo-pedonale. Sottomarina vanta un lungomare che si estende per più di 2 km ed è caratterizzato da un lato e dalla spiaggia dall’altro.

La località è anche famosa per i numerosi locali che in spiaggia organizzano serate con dj-set e musica dove potersi divertire e bere ottimi cocktail.

Laguna del Lusenzo

Se volete concedervi del tempo per fare un’escursione  a piedi o in bicicletta allora vi consiglio di intraprendere il percorso ciclo-pedonale della Laguna del Lusenzo. Questo è un itinerario circolare lungo poco più di 5 km che collega Chioggia a Sottomarina tra i canali.

All’epoca romana il termine Lusenzo, da Luxentium, indicava quel tratto della laguna che separava la città di Chioggia da Sottomarina, ora invece il termine identifica un bellissimo itinerario da compiere a piedi o in bici, che parte da Campo Marconi, vicino al Ponte dei Padri Cavanis.

Il percorso è veramente adatto a tutti, è pianeggiante e può essere fatto anche con i passeggini. Camminando potete trovare diverse panchine e pannelli informativi sulla flora e sulla fauna della laguna. Se vi siete fermati in qualche ristorante e avete fatto una buona mangiata di pesce questo può essere sicuramente un buon modo per digerire!

Chiesa di San Domenico

Nel canale di San Domenico si trova una piccola isoletta che un tempo ospitava un convento domenicano. La Chiesa di San Domenico risale al XIII secolo ma è stata modificata più volte tra il XVIII e il XIX secolo. Al suo interno conserva opere di grande valore come le tele di Jacopo Tintoretto e di Vittore Carpaccio. La chiesa si trova in un’area di Chioggia più tranquilla e meno frequentata rispetto a Corso del Popolo, vale la pena venire qui !

Queste sono le tappe principali che vale la pena visitare nella bellissima cittadina di Chioggia. Se avete più tempo a disposizione potete proseguire il vostro viaggio verso alla scoperta di altre cittadine venete come Padova, Vicenza o Treviso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!