Austria: cosa vedere a Salisburgo in due giorni

Sebbene sia decisamente meno famosa della capitale, Salisburgo rimane in ogni caso una meta obbligatoria per chiunque decida di visitare l’Austria e viverne a pieno lo spirito. Immersa in una regione caratterizzata da un’atmosfera quasi da favola con montagne maestose e placidi laghi, la città presenta un centro storico di antica bellezza, tanto da esser stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Se volete dunque immergervi nella città che ha dato i natali a Mozart, ecco qualche consiglio su cosa vedere a Salisburgo, se vi trovate in città per due giorni.

cosa vedere a salisburgo austria

Cosa vedere a Salisburgo

Un consiglio: se avete programmato di visitare diverse attrazioni in città molto probabilmente vi converrà acquistare la Salzburg Card. La Salzburg Card è disponibile per 24, 48 o 72 ore, e dà diritto a:

  • Ingressi GRATUITI unici in tutte le attrazioni e nei musei
  • utilizzo gratuito dei mezzi di trasporto pubblici (incl. funicolare della fortezza, funivia dell’Untersberg, ascensore del Mönchsberg, navigazione sulla Salzach Tour I)
  • accesso rapido ad alcuni luoghi, senza dover fare la fila alla cassa
  • riduzioni per manifestazioni culturali e concerti

Eventualmente potete rivedere questi consigli e adattare il programma anche ad una sola giornata se visitate la città con più fretta.
Ecco, quindi, un lista di cosa vedere a Salisburgo con le attrazioni che consiglio di non perdere assolutamente.

Fortezza di Hohensalzburg

Tra le mete principali da vedere a Salisburgo c’è, senza dubbio, la fortezza di Hohensalzburg che domina la città dal monte Festungsberg. Costruita nel 1077 dall’arcivescovo Gebhard la fortezza, attualmente la più grande meglio conservata in tutta Europa, rappresenta sicuramente il simbolo della città. Negli anni, poi, il complesso ha subito diversi ampliamenti fino a raggiungere le dimensioni attuali. Al suo interno ospita numerosi musei, e consiglio assolutamente di non perdere il Museo della fortezza, in cui si possono ammirare reperti molto antichi e interessanti, e testimonianze della vita dei principi arcivescovi.

Cosa vedere a Salisburgo

Ai piani superiori potete visitare le Stanze dei principi. Si tratta di tre camere: la Sala dei principi, la Stube dorata e la Sala dorata, il cui arredo è rimasto invariato dal 1502, ed è quindi ancora possibile ammirare i locali nel loro aspetto originale.
Infine assaporatevi la bellissima vista sulla città e sulle Alpi che si può ammirare dalla terrazza panoramica (Reckturm).

Ci sono due modi per raggiungere la fortezza. Si può salire a piedi  oppure si può prendere la funicolare che parte dalla Festungsgasse.

Prezzo del biglietto
Salita e discesa con la funicolare della fortezza, audio-guida (magazzino del sale, camera delle torture, torre di avvistamento, Toro di Salisburgo – organo a cilindro), Museo della fortezza, Museo del Reggimento Rainer, Museo delle marionette, areale della fortezza, Almpassage.

  • Adulti € 12,90
  • Bambini (6-14 anni) € 7,40
  • Per maggiori informazioni: www.salzburg-burgen.at

Castello di Hellbrun

Altra maestosa fortezza, che inserisco nella lista delle cose da vedere a Salisburgo. Si trova a 4 km dal centro, e la sua posizione ai piedi del Monte Hellbrun non è stata scelta in modo casuale.
Erano gli inizi del 1600, quando l’arcivescovo-principe Marcus Sitticus diede il mandato all’architetto Santino Solari, lo stesso che costruì anche il Duomo di Salisburgo, di progettare una residenza estiva in stile italiano.

Il castello di Hellbrun è un vero gioiello di architettura e di storia: è un luogo davvero magico, fatto di splendidi giardini, fontane, grotte.
Come vi dicevo, la posizione in cui fu costruita la residenza aveva un ruolo strategico: il monte di Hellbrunn, con le sue risorse idriche, consentì l’utilizzo dell’acqua come importante elemento per la progettazione architettonica.
I Wasserspiele (o giochi d’acqua) dei giardini furono richiesti dall’arcivescovo, che voleva allietare i propri ospiti con giochi e scherzi acquatici.
Fontane, teatri meccanici, e meccanismi particolari, da allora sorprendono tutt’oggi i visitatori.
In estate, nelle sere di luglio e agosto, vengono organizzate bellissime visite serali, che permettono di godere degli spettacoli serali e dell’atmosfera del castello.
Durante il periodo natalizio, invece, nel cortile del castello viene allestito un bellissimo mercatino.

Prezzo del biglietto:

  • Adulto: € 12,50
  • Studenti (19-26 anni): € 8,00
  • Ragazzi/scolari (4-18 anni):€ 5,50

Residenzplatz o Piazza della Residenza

Residenzplatz o la Piazza della Residenza è una tappa da non perdere a Salisburgo, specialmente se ci andate durante il periodo natalizio perché proprio qui viene allestito il mercatino. Rappresenta in pieno, lo stile elegante e affascinante dell’intera città. Nella piazza si trova la Fontana della Residenza, molto più di una fontana in stile barocco, una vera opera d’arte. In Residenzplatz troviamo la Vecchia Residenza e la Nuova Residenza.

Sala del trono residenza
Foto Credits: www.salzburg-burgen.at. Sala del trono

La Vecchia Residenza è uno degli edifici storici più importanti della città. In questa Residenza, soggiornavano i principi arcivescovi di Salisburgo, e da qui governavano la città.
Testimonianze riportano che già dal periodo medioevale qui sembrava esserci una struttura, sede dell’arcivescovo.
Il complesso attuale ha subito diversi ampliamenti e ristrutturazioni, ma fu il principe arcivescovo Wolf Dietrich von Raitenau a dare al palazzo l’aspetto odierno.
Fu proprio in questo palazzo che un giovane Mozart, all’età di sei anni, fece il suo primo concerto nel 1775.

Castello di Mirabell

Tra le meraviglie architettoniche da visitare a Salisburgo non si può non citare il Castello di Mirabell, attualmente sede dell’amministrazione comunale della città.
Il complesso fu costruito in pieno stile barocco da architetti italiani su commissione dell’arcivescovo-principe Wolf Dietrich von Raitenau,  uno dei più importanti per la storia della città.

Mirabell giardini Salisburgo

Si dice che l’arcivescovo-principe Wolf Dietrich von Raitenau fece costruire questa fortezza per dare ospitalità alla sua amante, dalla quale ebbe quindici figli.

L’edificio fu colpito da un incendio nel 1818 e per questo in parte fu ricostruito, facendoci così perdere parti molti importanti della struttura originale.
Il castello è adornato da meravigliosi giardini, sempre curatissimi e decorati da fontane e statue. Da visitare all’interno è senza dubbio la sala Marmosaal che con i suoi stucchi colorati e dorature rappresenta la sala da matrimoni più bella al mondo, nonché sede di importanti concerti.

Cosa vedere a Salisburgo: Luoghi di Mozart

Sono tanti i luoghi in cui è possibile ancora sentire la presenza di Mozart in questa città.
La casa dove nacque è sicuramente uno di questi: la Mozarts Geburthaus. Questa si trova al centro della città (al numero 9 di Getreidegasse, la via principale di Salisburgo) ed è stata trasformata in un museo dove è possibile ammirare ritratti, cimeli e documenti ufficiali che vi aiuteranno a ripercorrere la sua affascinante, quanto breve, vita.
Tra le altre cose che è possibile vedere a Salisburgo c’è l’appartamento dove Mozart visse fino al trasferimento a Vienna nel 1780. Questo luogo si trova a Makartplatz ed è anch’esso visitabile dato che è diventato, a sua volta, un museo dedicato al grande musicista.

Luoghi di Mozart

Le Palle di Mozart o “Mozartkugeln”

Se venite a Salisburgo non potete perdervi le famosissime ‘Palle di Mozart’. La storia narra che nel 1890 il pasticciere austriaco Paul Fürst inventò queste palline di cioccolato in onore del compositore Wolfgang Amadeus Mozart, dopo quasi cent’anni dalla sua scomparsa.
Da quel momento, questo dolcetto diventò famoso in tutto il mondo e molte altre pasticcerie decisero di copiare il prodotto.
Ancora oggi, le Palle di Mozart originali continuano a essere preparate artigianalmente dalla pasticceria Fürst seguendo la ricetta tradizionale. Se volete assaggiare le vere Palle di Mozart vi consiglio quindi di fermarvi alla pasticceria Fürst, per una sosta golosa.

Come organizzarsi per il viaggio

Il centro della città di Salisburgo è diviso in due dal fiume Salzach. Per questo motivo quando si parla di Salisburgo si parla di ‘centro storico di sinistra’ inteso come sinistra del fiume Salzach, e ‘centro storico di destra’ come la parte a destra del Salzach.

 Salisburgo Austria

Visitare Salisburgo in due giorni non è un’impresa impossibile. Tuttavia sarà necessario camminare molto per raggiungere tutti i luoghi appena visti ed è quindi essenziale scegliere, tra le tante scarpe da donna disponibili, un paio che sia comodo ma che abbia anche quel tocco d’eleganza che non può mancare, soprattutto in una città particolarmente affascinante e di classe come Salisburgo.

Il periodo migliore per visitarla è senza dubbio quello natalizio: farà certamente freddo, ma i mercatini di natale della città sono davvero famosissimi e riusciranno a rendere ancora più magica la vostra esperienza. Se invece preferite temperature più miti, allora i mesi estivi sono decisamente la scelta che fa più al caso vostro (anche perché le giornate si fanno decisamente più lunghe).


E voi siete mai stati a Salisburgo? L’avete mai visitata durante il periodo natalizio? Quali altre città ritenete siano particolarmente belle durante il periodo dell’avvento?

11 commenti su “Austria: cosa vedere a Salisburgo in due giorni”

  1. Devo dire che mi ispira di più Salisburgo rispetto a Vienna. Non so perchè, ma credo visiterò prima Salisburgo e poi la capitale. Mi sembra una cittadina molto viva e ordinata!

    Rispondi
  2. Non sono mai stata a Salisburgo, ma da tempo desidero visitarla. Possibilmente in estate, quando le temperature sono un po’ più calde 🙂 Indubbiamente si riempiono di fascino e di magie le città, soprattutto quelle del nord Europa, sotto le festività natalizie, ma io personalmente preferisco visitarle con la bella stagione 🙂 (sono troppo freddolosa!!).
    Dell’Austria conosco sono Vienna, ma i miei genitori australiani hanno fatto un tour dell’Austria e mi hanno detto che preferiscono di gran lunga Salisburgo alla capitale 🙂 Non mi resta che scoprirla presto

    Rispondi
  3. L’Austria è da sempre una meta che vorrei visitare prima o poi, dalle foto deve essee un posto magico nonchè ricco di storia e cultura sicuramente terrò conto di questo articolo scritto molto bene, complimenti per il blog.

    Rispondi
  4. Salisburgo è meravigliosa, in un certo senso a me piace anche più di Vienna: è raccolta ma davvero elegante e durante il periodo natalizio è ancora più speciale, hai ragione!
    Mi hai fatto venire voglia di tornarci subito.

    Rispondi
  5. Salisburgo <3 Io ci sono stata in occasione di una gita scolastica quando ero in seconda liceo, e purtroppo, essendo allora adolescente ribelle, non me la sono gustata come avrei dovuto. Conservo pochissimi ricordi, ma questo tuo articolo mi ha fatto tornare alla mente qualcosina, insieme al grande rimpianto per non essere stata attenta all'epoca! Niente, ci devo assolutamente tornare! Voglio rivedere il Castello di Mirabell, la vecchia residenza… tutto! E chissà che incanto dev'essere la città in questo periodo!!

    Rispondi
  6. Salisburgo è bella in ogni stagione dell’anno, ma hai ragione, in inverno quando ci sono i mercatini è bellissima. Io ci sono stata spesso in questi ultimi anni e ogni volta scopro qualcosa di nuovo.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!