Cosa vedere a Kyoto, l’antica capitale del Giappone

Kyoto, in giapponese 京都市 Kyōto-shi, che letteralmente vuol dire “Città capitale”, è l’antica capitale del Giappone. La città è stata capitale del Giappone dal 794 al 1868 e per questo custodisce una parte importante della storia del paese. Noi ci siamo fermati a Kyoto per tre giorni, ma la città meriterebbe molto più tempo per essere esplorata. 

Purtroppo durante il nostro soggiorno a Kyoto c’è stato un forte terremoto che ha colpito la zona, per cui il nostro itinerario è stato dettato anche da questa situazione di “emergenza”. A causa di questo abbiamo dovuto  modificare un po’ le nostre tappe, e rinunciare alla visita alla città di Kobe, perchè i collegamenti ferroviari erano sospesi.

Per fortuna il terremoto non ha causato danni ingenti a persone o cose, e i Giapponesi sono ben organizzati in questi casi.  viaggio in Giappone Kyoto

Nonostante questo, il nostro soggiorno a Kyoto è stato davvero bello, e la città mi è piaciuta molto. Ma ecco una prima lista di cosa vedere a Kyoto se soggiornate in questa città per tre o quattro giorni.

Vi lascio qui il nostro itinerario completo in Giappone: ” Viaggio in Giappone: costi e itinerario”.

COSA VEDERE A KYOTO

1. FUSHIMI INARI TAISHA

Il Fushimi Inari Taisha è un santuario che si trova alle pendici del Monte Inari, e si pensa sia stato fondato attorno all’ottavo secolo. Il santuario è dedicato al Dio Inari, ed è caratterizzato da un lungo tunnel di torii rossi.  I torii sono  frutto di donazioni di aziende o persone, il cui nome viene inciso nel retro. È uno dei luoghi più visitati di Kyoto, e anche più fotografati. Se avete visto il film Memorie di una geisha sicuramente lo riconoscerete. Questo bellissimo tunnel di torii color rosso conduce fino alla cima del monte Inari, il percorso è immerso nella natura, e più salirete, meno turisti (e meno confusione) troverete. Quindi il mio consiglio è quello di spingervi fino alla cima, il percorso non è difficile, potete prendervi con calma i vostri tempi per farlo.

Quando organizzerete il vostro itinerario su cosa vedere a Kyoto questa è sicuramente una tappa da non mancare.  Il Fushimi Inari è aperto tutti i giorni e l’ingresso è gratuito.

Quando scendete dalla collina potete trovare una via ricca di banchetti che offre ottimo cibo giapponese a prezzi buoni.  Noi abbiamo pranzato lì, consiglio anche a voi di fermarvi e assaggiare qualcosa di tpico.

♣ Altre informazioni. Potete raggiungere il santuario con  il treno JR linea Nara, fino alla stazione Inari Sta; oppure con la linea Keihan fino alla stazione Inari Sta.

2. ARASHIYAMA E IL BOSCO DI BAMBÙ

Purtroppo causa terremoto non siamo riusciti a raggiungere questa bellissima meta che si trova appena fuori il centro della città. La descrivono tutti come un posto dove si può trovare davvero molta quiete. Sarà per la prossima volta. Ma voi non perdetevi questa tappa!

Una volta qui potete visitare anche l’Arashiyama Monkey Park un parco con più di 12o scimmie che vivono qui in libertà. Bellissima la vista sulla città di Tokyo dall’alto della montagna.

♣ Altre informazioni. Potete raggiungere questa tappa prendendo la Randen Arashiyama Line fino a Arashiyama Sta, oppure la JR Sagano Line fino a Saga-Arashiyama Sta.

3. IL CASTELLO NIJŌ

Una tappa da non mancare a Kyoto è il Castello di Nijō. Un castello, ora considerato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, risalente al 1600 e fatto costruire dallo shogun del periodo Edo, Tokugawa Ieyasu. Il potere in Giappone, infatti, nonostante la presenza dell’imperatore, è stato a lungo in mano ai militari, gli shongun. Questo castello fu fatto costruire come prova di ricchezza, e come simbolo che, in realtà, erano i militari a detenere il potere e non l’imperatore.

 

Il palazzo è famoso per i pavimenti “usignolo”, così chiamati perchè per il modo con cui furono costruiti, i pavimenti scricchiolano quando vengono calpestati, e questo era un modo utilizzato per individuare eventuali intrusi all’interno del castello.

Il complesso consta di due edifici principali, Honmaru e il Ninomaru, e un bellissimo giardino. Prendetevi un paio d’ore per visitarlo.

♣ Altre informazioni. Potete raggiungere il castello con la metro alla fermata Nijojo-mae.
Orari delle visite: 8:45-17:00. Biglietto di ingresso: ¥600.

 

4. NISHIKI MARKET

Il nostro hotel si trovava proprio vicino a questo bellissimo mercato coperto, quindi abbiamo avuto l’occasione di visitarlo in diversi orari della giornata. Il mercato è aperto tutti i giorni fino alle 17:00, alcuni negozi anche più a lungo. Potete visitare questo mercato e assaggiare cibi tipici della cucina giapponese, ma non solo, infatti, potete trovare anche negozi che vendono oggetti, souvenir o abbigliamento.

All’interno potete trovare anche un piccolo tempietto, non perdete l’occasione di visitarlo, è davvero carino.

Altre informazioni. Potete raggiungere il mercato in metro, linea Karasuma fino alla fermata Shijo Sta.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Martina Bressan (@travel_and_marvel) on

5. QUARTIRE GION

Un quartiere in cui rimane bellissimo camminare, tra case del tè e le tipiche case in legno.

Il nucleo meglio conservato di questo quartiere è la zona di Hanami-Koji, dove, se si  è fortunati, si ha la possibilità di vedere le geishe. Qui ci sono ancora edifici del passato, illuminati dalle tipiche lanterne, dove è molto bello passeggiare la sera o al tramonto.

Il quartiere è anche la sede di due importanti templi religiosi: lo Yasaka-jinja e il Kennin-ji, quest’ultimo si dice sia uno dei templi zen più antichi di Tokyo. www.kenninji.jp

Una zona molto bella del quartiere è la zona di Shirakawa Minami-dōri o Shinbashi-dōri, dove costeggiando il canale Shirakawa si possono trovare dei vecchi ed eleganti edifici, tra viali alberati di salici e ciliegi.

♣ Altre informazioni. Potete raggiungere questo quartiere con la metropolitana alla fermata: Gion-shijo.

 

6. JŌDO SHINSHŪ:  Nishi Honganji e Higashi Honganji

Il complesso è sede della corrente buddista Jōdo Shinshū, una delle più seguite in Giappone.

Il complesso è visitabile gratuitamente, e comprende diverse strutture.  Nel Nishi Honganji possiamo trovare sale ben ornate come: Amidado, Sala del Buddha Amida dove si pratica il culto, e il Goeido, la sala del fondatore. Questa sala risale al 1636, è rivistita a foglia oro ed è una delle più grandi strutture in legno di tutto il Giappone.

Higashi Honganji l’altra sede della scuola,  è stata ricostruita dopo un incendio di fine ottocento.

♣ Altre informazioni. Il complesso si trova a circa poco più di 1km dalla stazione di Kyoto, ed è raggiungibile con gli autobus 206- 207.

7. IL TEMPIO DI GINKAKU- JI e di KINKAKU- JI

Il Padiglione d’Argento e il Padiglione d’Oro, sono due templi immersi nel verde e nella quiete. Entrambi gli edifici risalgono al XIV e al XV secolo, ed erano in origine delle case private, che alla morte dei proprietari si sono trasformate in luoghi di culto.
Attenzione perchè nonostante siano spesso visitati assieme questi due templi si trovano in due zone completamente diverse della città.
Noi per motivi di tempo abbiamo visitato solo il Padiglione D’Argento (Ginkaku -ji) così chiamato perchè l’idea iniziale era quello di ricoprirlo d’argento, anche se poi la mancanza di fondi non permise di proseguire questo piano. Questo luogo merita una visita per il bellissimo giardino in cui si trova immerso, tra laghetti, cascate e alberi molto curati.
♣ Altre informazioni. Per raggiungere il Padiglione D’Argento potete utilizzare gli autobus n° 5, 17, 203 fino alla fermata Ginkaku-michi, oppure l’autobus n°32 fino alla fermata Ginkaku-mae.
Biglietto di ingresso: ¥400.

8. TEMPIO KIYOMIZU-DERA

Cosa vedere a Kyoto: Kiyomizudera

Kiyomizudera o Kiyomizu-dera (in giapponese: 清水寺) si tratta di un luogo di culto, molto importante a Kyoto, forse uno dei più importanti di tutto il paese per i busddisti Hosso. Il complesso è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO. Le stradine che portano a questo luogo sono ricche di negozietti che vendono souvenir, e cibo tipico. Il tempio si erge sopra una collina che ha anche un terrazza da cui si può godere una vista stupenda della città. Noi ci siamo stati nel tardo pomeriggio e quindi abbiamo visto uno splendido tramonto.
Prima di accedere al tempio potete vedere la Cascata di Otowa. Quest’acqua ha le proprietà di poter purificare, e tutti i visitatori ne bevono un po’ prima di entrare. Un’altra tappe che potete fare è quella di visitare il cimitero di Otani, dove ci sono migliaia di tombe di famiglie giapponesi.

In realtà quando siamo stati noi, il tempio era avvolto da dalle impalcature e c’erano diversi lavori di ristrutturazione, questo perchè in diverse città del Giappone ci si sta preparando in vista delle Olimpiadi che si terranno a Tokyo nel 2020.

 Cosa vedere a Kyoto: Kiyomizudera

Questo sito è un complesso formato anche da numerosi altri templi e strutture minori che è molto bello visitare.  Proprio sotto questo sito religioso si trovano le aree pedonali di Sannenzaka e Ninenzaka, dove si può fare un salto indietro nel tempo. Alcune parti di queste stradine sono rimaste molto caratteristiche e nostalgiche: qui si cammina tra casette in legno e sale del tè. 

Passeggiando lungo il quartiere vecchio di Ninenzaka si può intravedere già da lontano la Pagoda Yasaka-no-to, alta 46 metri, con i suoi tipici tetti spioventi.

Cosa vedere a Kyoto

♣ Altre informazioni. Potete raggiungere questo complesso utilizzando gli autobus n°100, 202, 206 o 207 fermata Gojozaka oppure Kiyomizu-michi.
In alternativa potete arrivare alla stazione Kiyomizu-Gojo Sta e da lì camminare circa 10 minuti a piedi.

 

9. VEDERE TOKYO DALL’ALTO

Potete avere una bellissima vista di Tokyo dall’alto dalla sua stazione ferroviaria. Basta prendere le scale mobili all’interno della stazione e salire fino al tetto, la vista che vi si aprirà lì davanti sarà davvero fantastica. Una tappa veloce che potete concedervi quando siete in partenza o in arrivo in questa città.

 

10. ESCURSIONE A NARA

Da Tokyo potete, in giornata, programmare un’escursione a Nara. In meno di un’ora di treno (incluso nel Japan Rail pass) potete raggiungere questa bellissima cittadina, che è stata un tempo capitale dell’impero. Nara è ora famosa per il suo Parco dove vivono circa 1500 cervi. Partendo da Tokyo è possibile visitare i luoghi di maggiore interesse della città nell’arco di una giornata.

HOTEL E TRASPORTI

Noi a Kyoto abbiamo dormito per 3 notti al Hotel Vista Premio Kyoto Kawar. Ottima posizione, vicino al Nishiki Market.

A Kyoto noi ci siamo mossi moltissimo a piedi, in alternativa potete prendere gli autobus o la metro. Noi abbiamo preso l’autobus un paio di volte. Non fatevi spaventare, gli autobus a Kyoto sono davvero semplici da prendere. Potete fare il biglietto una volta saliti, ma dovete avere l’importo giusto con voi, o in alternativa utilizzare la macchinetta che è presente per cambiare i soldi. Costo del biglietto ¥230 a tratta, in alternativa, se pensate di prendere l’autobus più volte, potete comprare un pass giornaliero da ¥500.

Se volete avere maggiori informazioni su cosa mangiare in Giappone vi lascio il mio articolo: “Cosa mangiare in Giappone: consigli e esperienze”.

 

18 commenti su “Cosa vedere a Kyoto, l’antica capitale del Giappone”

  1. Il Giappone mi attrae e mi respinge .. da anni sono in guerra con le mie emozioni a riguardo. Mi piacerebbe molto però visitare Kyoto, scenario di molti libri da me letti. L’ho conosciuta attraverso le pagine di romanzi, e mi piacerebbe vedere se è davvero come me la sono immaginata. Mi incuriosisce più di tutto il mercato coperto. Vedere, annusare, assaggiare i prodotti locali sarebbe davvero un esperienza fantastica.

  2. Martina ma eravate proprio lì mentre c’è stato il terremoto? Ho capito bene? Certo un’esperienza del genere non la dimenticherete mai. Sono felice però che nonostante tutto il viaggio sia andato nel migliore dei modi. Immagino che alcuni cambiamenti nelle tappe da vedere siano stati decisamente dettati da quell’episodio ma se non lo aveste detto probabilmente avrei pensato che fossero semplicemente scelte di gusto e nient’altro perché Kyoto ad esempio si fa amare dall’inizio alla fine!

  3. Che meraviglia il Parco di Nara! 1500 cervi?! Che bello!! <3 Mi affascinano tantissimo i luoghi che ci hai raccontato, in particolare mi piace molto il tunnel di torii del santuario Fushimi Inari Taisha. Dalla foto sembra un angolino ricco di pace e incanto!

  4. Sono rimasta senza parole, il parco di Nara è meraviglioso! Mi piacerebbe veramente tanto visitare Kyoto 🙂 Con il tuo articolo mi hai fatto vivere un tour virtuale che mi ha conquistata!
    R.

  5. Kyoto e il Giappone in generale sono il mio travel dream da anni ormai. Potendo vorrei riuscire a starci almeno tre settimane e girarmelo con calma ma tra lavoro e il costo del biglietto e della vita giapponese, rimando sempre.
    Alcuni dei posti sopra elencati li conoscevo, essendone appassionata. Altri sono stata una nuova scoperta di cui ti ringrazio!

  6. Con te sono sempre alla scoperta di nuove e ambite mete per la vacanze. Trovo Kyoto molto bella e particolare come città, mi affascina molto il bosco di bambù

  7. Siamo stati in Giappone tra fine settembre e i primi di ottobre lo scorso anno.
    Anche noi abbiamo passato tre giorni a Kyoto, di cui uno in camera per l’allerta tifone.
    Avevamo l’hotel di fianco a Higashi Hongaji, perciò quello lo abbiamo visitato per primo.
    Una mezza giornata a Nara, che ho adorato, e in un giorno e mezzo abbiamo visitato praticamente tutto quello che hai segnato, anche se velocemente, alzandoci presto la mattina e in giro fino a sera!
    Posso dirti che mi aspettavo di più da Kyoto?Forse avevo troppe aspettative, ma ho amato di più Tokyo, Hiroshima e soprattutto Miyajima!

  8. Sono gia’ due volte che tento di organizzare il viaggio in Giappone ma poi salta tutto all’aria. La guida e’ pronta, i tuoi post utilissimi, manca solo l’occasione giusta. Quest’anno e l’anno prossimo non potro’ andare, ma cascasse il mondo il 2021 sara’ l’anno giusto, me lo sento…nel frattempo continuo a sfogliare il tuo blog, mi sta dando un sacco di ottimi spunti e ottime idee!

  9. Guida molto completa a Kyoto, ho trovato tutte le informazione di cui avevo bisogno. Volevo chiederti solo due cose: la città è più economica di Tokyo e se è facile spostarsi con i trasporti pubblici in città. Grazie

  10. L’Asia, continente in cui non sono mai stata, mi affascina ed ispira sempre di più.
    E tu, con i tuoi racconti, le tue descrizioni e le tue fotografie, fai sempre aumentare la voglia!
    In particolare, mi ispirano i templi di cui ci hai parlato, e i giardini del castello di Nijo!

  11. Kyoto è una delle città che mi attira davvero i Giappone. Sono attratta dalle cose antiche, più che dalla modernità di Tokyo. Il bosco di bambù, Nara e le altre escursioni sembrano davvero bellissime!

  12. Il Giappone, così come la Cina, è nella mia wishlist, mi piacerebbe fare un itinerario in Giappone in cui comprendere anche Kyoto! Paesaggi unici, mozzafiato che trovi solo in questa splendida nazione!

  13. Il Giappone è il mio viaggio più agognato! Amo il paese e la loro cultura. Bellissimo il parco a Nara dove poter stare in mezzo ai cervi in quel modo! Non vedo l’ora di raggiungere questo luogo così incantevole.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!