Cosa vedere a Castelfranco Veneto, la città del Giorgione

Castelfranco Veneto è una piccola cittadina situata tra le province di Treviso, Padova e Vicenza ed è caratterizzata da una storia davvero antica. La città è famosa perché intorno al 1477-1478 ha dato i natali al famoso pittore Giorgio Zorzi, o Zorzo, meglio noto come il “Giorgione” per la sua possente statura fisica.

La storia della città è da sempre legata alla sua strategica posizione, che la vedeva come uno snodo commerciale importante non solo a livello regionale ma anche a quello internazionale.
Attualmente il centro storico di Castelfranco è ancora chiuso all’interno di mura medioevali che custodiscono le principali attrattive della città come la Casa del Giorgione, il Duomo e il Teatro Accademico

Cosa vedere a Castelfranco Veneto

 La storia in breve di Castelfranco Veneto

Alla fine del XII secolo il comune di Treviso decise di fondare la città di Castelfranco per proteggersi da possibili incursioni provenienti dalle città vicine di Padova e Vicenza. Per questo i trevigiani decisero di costruire un castello circondato da un fossato dove trasferire alcune famiglie feudatarie che erano “esenti” dal pagamento di imposte. Proprio da questa decisione deriva il nome della cittadina “Castel-franco” dove “castel” si riferiva alla fortezza costruita a fini difensivi e “franco” stava a simboleggiare che gli abitanti erano liberi dal pagamento dei tributi.

La città fu costruita come era d’abitudine all’epoca: chiusa all’interno di una cinta muraria, con alte torri e tutto intorno un fossato. Nel corso del secolo XIII eseguirono diversi lavori di rinforzo del sistema difensivo e al castello si accedeva da due portoni: quello a est ora noto come “Porta Treviso” (perché costruito in direzione della città di Treviso) e quello a ovest chiamato “Porta Cittadella” (perché costruita in direzione della città di Cittadella). I ponti levatoi che permettevano di entrare all’interno della mura furono costruiti originariamente in legno e solo nel XVI secolo furono cambiati con quelli in muratura.

Cosa vedere a Castelfranco Veneto

Situata in una posizione davvero ottimale, Castelfranco Veneto è una città che si può facilmente raggiungere dalle principali località venete. Meta ideale da vedere in una giornata, Castelfranco si visita comodamente a piedi dato che la maggior parte della sue attrazioni si trovano nel suo centro storico. Piazza principale della città oggi è Piazza Giorgione prima nota come Piazza del Mercato, dove si trova la Loggia dei grani che era la vecchia sede di attività di trattativa mercantile. Tutt’attorno si trova una schiera di eleganti palazzi affrescati con dei portici che ospitano botteghe e negozi.

Museo Casa Giorgione

Casa Giorgione Castelfranco veneto

Giorgio da Castelfranco (Castelfranco Veneto, 1477 -1510), divenuto Giorgione è stato un pittore italiano di grande rilievo che ha influenzato molti altri artisti della scena sia italiana che internazionale.

Il Museo Casa Giorgione è sorto nel luogo che doveva essere la casa del famoso pittore anche se non ci sono prove concrete a riguardo. Inaugurato il 9 maggio 2009 il museo permette di ammirare opere dell’artista, come il “Fregio delle Arti liberali e meccaniche” ma anche oggetti della vita quotidiana del pittore e della popolazione del tempo. Fuori dalle mura cittadine in Piazza Giorgione si trova anche una statua che ritrae l’artista.

Il Duomo di Castelfranco

Tra le altre cose da vedere a Castelfranco Veneto c’è sicuramente il Duomo che è stato progettato da Francesco Maria Preti (1701-1774) ed è stato edificato nel 1723 nel luogo in cui prima c’era una preesistente chiesa romanica. Il Duomo si trova proprio affianco al Museo di Casa Giorgione.

All’interno dell’edificio religioso, in una cappella laterale sulla destra, si trova la famosa Pala di Castelfranco eseguita dal Giorgione attorno al 1503-1504. La Pala fu commissionata da un uomo che apparteneva ad una ricca famiglia locale dopo la morte del figlio in battaglia. L’opera rappresenta la Vergine col Bambino seduta su un alto trono posto sopra un piedistallo che poggia su un sarcofago con lo stemma della famiglia Costanzo. Accanto alla Vergine si trovano  San Francesco e San Nicasio.

All’interno si trovano anche opere di altri importanti artisti come affreschi di Paolo Veronese, di Paolo Piazza e di Jacopo da Ponte detto il Bassano.

Parco Villa Bolasco

parco Bolasco Castelfranco Veneto

Da non perdere una passeggiata al bellissimo Parco di Villa Bolasco, un complesso eretto tra il 1852 e il 1865 grazie al conte Francesco Revedin (1811-1869). Revedin fu podestà della città durante il dominio austriaco e poi, con la costituzione del Regno di Italia, primo sindaco di Castelfranco. Il conte Revedin affidò la progettazione di questa villa all’illustre architetto veneziano Giambattista Meduna, autore anche dei disegni per il Teatro ‘La Fenice’ di Venezia.
Il complesso è formato da due aree: la zona padronale da una parte e le adiacenze agricole dall’altra. Il Parco di Villa Bolasco vi permette di fare passeggiate in mezzo al verde tra alberi secolari, eleganti ponticelli in ferro con disegni geometrici e un grande anfiteatro equestre adornato da statue seicentesche. Il Parco si trova fuori dal centro storico, ma è comunque raggiungibile a piedi.

La Torre Civica

Poco lontano dal Duomo potete vedere anche la Torre Civica che si trova lungo il lato orientale della cinta muraria ed è nota anche come “Torre Davanti” o “Torre Franca”. Alta ben 43 metri sul lato esterno della torre troviamo l’orologio sormontato dal leone di San Marco col libro aperto. La Torre visitabile al suo interno diventa spesso luogo per esibizioni e mostre anche di artisti locali.

Torre Civica Castelfranco Veneto

Teatro Accademico

Il Teatro Accademicoprogettato nel 1746 sempre dall’architetto Francesco Maria Preti, è stato costruito applicando la Media Armonica Proporzionale che consente di acquisire un’acustica ottimale. Il teatro, inoltre, aveva una duplice funzione: era una sala teatrale per gli spettacoli di sera e un luogo di incontro e riunione per gli Accademici di giorno.

Cosa vedere vicino a Castelfranco Veneto

Castelfranco Veneto può essere facilmente raggiunta sia in auto che in treno, dato che la stazione ferroviaria si trova davvero vicina al centro storico e presenta collegamenti con Treviso, Padova, Vicenza e Venezia.

Nelle vicinanze di Castelfranco Veneto si trovano altre bellissime località e attrazioni da vedere:

  • Villa Emo una magnifica villa palladiana a Fanzolo di Vedelago
  • Cittadella un’altra splendida città murata che consente di visitare il camminamento di ronda delle mura
  • Asolo un piccolo ma suggestivo borgo in provincia di Treviso
  • Treviso, elegante e signorile città veneta.
Cittadella Duomo
Cittadella

3 commenti su “Cosa vedere a Castelfranco Veneto, la città del Giorgione”

  1. Ma che bel borgo! Sai cosa mi ricorda? Soave! Beh siamo sempre in veneto in effetti ma questo è decisamente meno famoso e la cosa non mi dispiace affatto! Cercherò di inserirlo in un itinerario, magari per l’anno prossimo! Intanto mi salvo l’articolo!

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!