Connessione internet in viaggio all’estero: Keepgo wifi hotspot

Avere una connessione internet anche quando si è in viaggio all’estero non è solo un desiderio che hanno in molti, per alcuni è una vera e propria necessità, per ragioni lavorative, ad esempio.

Moltissimi di noi quando sono all’estero, fuori Europa, desiderano rimanere connessi, ma le tariffe proposte dagli operatori italiani risultano spesso davvero proibitive. Non sapete la mia gioia quando hanno tolto il roaming in Europa!

La realtà è che, anche aderendo alle varie promozioni per l’estero proposte dall’operatore, la spesa da sostenere era sempre davvero alta, e i giga finivano sempre (troppo) in fretta.

consigli di viaggio

 

Internet in viaggio

Connessione internet in viaggio all’estero

Per avere una connessione a internet in viaggio all’estero, oltre ad utilizzare i wifi pubblici delle città, e quelli forniti da hotel, o ristoranti, avete altre due alternative.

1. Acquistare una sim  locale, per il periodo del viaggio. La sim vi permetterà di essere connessi ad internet e di poter fare anche telefonate locali (in base al piano che acquistate). Se decidete di acquistare una sim locale, cosa che potete fare agli arrivi in moltissimi aeroporti, dovete porre molta attenzione alle condizioni e al piano che acquistate.

2.Utilizzare un router wifi portatile. Se acquistate un router wifi portatile questo potrà accompagnarvi in tutti i vostri viaggi in giro per il mondo, e permettervi di rimanere connessi ad internet. Un router wifi può essere noleggiato oppure acquistato.

Keepgo: connessione internet in viaggio

Io ho deciso di fare un investimento un po’ più a lungo termine. Mi sono dotata di un router wifi portatile che potesse essere con noi durante tutti i viaggi, sia di lavoro che di piacere.

Perché acquistare una sim locale, è sicuramente utile per avere internet e chiamate nel cellulare, ma se siete via per lavoro o se dovete connettere anche il pc portatile, o il tablet, la cosa può diventare un po’ più complessa.
In più la sim locale funziona solo nel paese in cui vi trovate in quel momento, il router wifi, invece, è un investimento a lungo termine che funziona in più paesi al mondo.
A me per lavoro, capita di prendere treni in Cina, anche per tratte medio/lunghe. In quei treni, anche se ad alta velocità, non c’è il wifi, ed io che voglio utilizzare quel tempo per lavorare (o rimanere in contatto con l’Italia o aggiornare i social) ho preferito dotarmi di un router.

Connessione internet in viaggio : Keepgo wifi router

Nella scelta del dispositivo ho deciso di scegliere Keepgo wifi router. Questo router wifi consente di navigare via rete 4GLite, in  più di 120 paesi al mondo.
Un router wifi molto comodo, perchè le sue dimensioni lo rendono facilmente trasportabile anche in una tasca (è leggerissimo!), e la sua batteria dura per più di 6 ore. Per me la praticità è un fattore molto importante, avevo bisogno di qualcosa di leggero e poco ingombrante e Keepgo risponde a queste caratteristiche.

keepgo router wifi: connessione internet in viaggio
Fonte:www.keepgo.com

Keepgo, inoltre, permette di connettere contemporaneamente fino a 16 dispositivi, quindi che siate in viaggio di lavoro con colleghi o in vacanza con gli amici, potete decidere di condividere la connessione con altre persone, e collegare più dispositivi allo stesso tempo.

Come acquistare Keepgo

Il prodotto potete acquistarlo tramite il sito internet ufficiale: www.keepgo.com, e attraverso una spedizione gratuita arriverà comodamente a casa vostra. Nel caso di domande o problemi il servizio clienti è attivo 24/7, via telefono, email o chat.

connessione internet in viaggio: Keepgo router wifi
Keepgo router wifi

Quando il dispositivo arriverà da voi dovrete attivarlo tramite il sito internet, ma avrà incluso già incluso 1GB, per iniziare a navigare!
Attraverso il sito internet, oppure l’applicazione Keepgo che c’è per Android e per iOS, potete monitorare i giga a disposizione oppure ricaricarvi di altri giga se ne state terminando.
Potete poi ricaricare il dispositivo di 500MB oppure 1GB/3GB/5GB/10GB, che non hanno una vera scadenza, quindi se durante un viaggio non terminate i giga, questi rimarranno lì per il viaggio successivo.

Io ho provato Keepgo durante i miei ultimi viaggi in Asia, tra Hong Kong, Cina e Vietnam, e mi sono trovata benissimo! Se volete acquistare anche voi Keepgo, collegatevi al loro sito potete utilizzare questo codice, per avere il 10% di sconto sulla vostra spesa: KEEPGOREF10

E voi quando siete in viaggio avete necessità di rimanere connessi ad internet? Cosa utilizzate? Una sim locale oppure avete anche voi un router wifi?


Articolo scritto in collaborazione con Keepgo.

.

 

 

 

 

 

9 commenti su “Connessione internet in viaggio all’estero: Keepgo wifi hotspot”

  1. In Irlanda comprai una SIM locale con 3 giga di internet durante la settimana e una formula all you can eat nel weekend. Era comodissima, ma quando hanno tolto il roaming in Europa è diventato tutto ancora più bello. Ora ho cambiato operatore e quando sono stata a Brno non sono riuscita a connettermi, ma forse dipende dalla mia incapacità di interagire con mezzi tecnologici. Sono tranquillamente sopravvissuta 5 giorni senza internet, ma questo router wi-fi che consigli deve essere comunque parecchio utile.

  2. Ma dai non sapevo di questo utile dispositivo. Quando viaggio extra Europa solitamente faccio la Sim del paese in cui mi trovo, ma prenderei sicuramente in considerazione l’idea di questo hot spot

  3. La cosa comoda è che i giga rimasti non si perdono. In questo modo si possono usare nel prossimo viaggio e visto che i paesi coperti sono davvero molti la trovo una cosa molto conveniente. Avevo cercato un paio di accessori così ma in nessuno avevo trovato questa caratteristica. Grazie mille per la dritta!

  4. Hi Martina,
    thank you for sharing your opinion and experiences about our product. The article is really clear and informative. We hope you enjoyed our services.

  5. Mi sarebbe stato utilissimo nel viaggio in Giordania! Ho pensato tanto se prendere un router portatile, ma i costi mi scoraggiavano. Sarà un po’ più economico? Ora controllo, grazie

  6. Io per ora ho sempre utilizzato wifi pubblici di hotel, musei o citta’ in cui mi trovavo, anche se devo ammettere che non sempre e’ stato facilissimo trovarli e/o riuscire a rimanere collegati a lungo. L’idea di un pocket wifi pero’ mi stuzzica, potrebbe essere un investimento duraturo! Grazie per la dritta!

  7. Questo è un post molto interessante! In effetti mi sto ponendo il problema del WiFi per quando andrò in Marocco quest’inverno. Questa mi sembra in effetti una buona soluzione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!